Domenica, 14 Luglio 2024
SENTITO IN QUESTURA

L'uomo che ha vandalizzato l'auto della sindaca: "Gesto artistico incappato in tante casualità, voglio incontrare Frontini"

Ascoltato dai poliziotti della Digos l'uomo che ha ricoperto la macchina di Frontini con fogli di giornale mettendogli accanto tacchi a spillo e mutandine rosse

Sentito dai poliziotti in questura l'autore dell'atto vandalico sull'auto della sindaca di Viterbo Chiara Frontini. "Non sapevo si trattasse della sua auto. Non è un atto vandalico, ma un'opera d'arte", ha dichiarato l'uomo alla Digos a cui, dal canto suo, avrebbe portato anche riscontri oggettivi alla sua ricostruzione.

Slip da donna, tacchi a spillo dalla parte del conducente, scarpe da uomo dall'altro lato e giornali sui finestrini e il cartellino 'Do not disturb'. Per l'uomo identificato dalla polizia, che vive nella zona teatro dell'atto, è una "performance artistica". "Ho scelto un'auto come tante, che tra l'altro credevo fosse di un'altra persona. Una casualità anche aver posizionato le scarpe da donna lato guida e quelle da uomo lato passeggero". Frontini, sostenendo di non aver dubbi sul fatto che l'azione fosse rivolta proprio a lei, aveva sottolineato: "Chi ha agito sa dove abito, dove parcheggio abitualmente e che mio marito non ha la patente. Guarda caso, infatti, le scarpe rosse da uomo, poi sparite nel corso della notte, erano dalla parte del passeggero". 

L'azione è avvenuta nella notte tra il 14 e il 15 febbraio. Ad accorgersi di quanto accaduto, la stessa Frontini una volta scesa in strada. L'uomo si è detto disponibile, una volta calmate le acque, a incontrare personalmente la sindaca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che ha vandalizzato l'auto della sindaca: "Gesto artistico incappato in tante casualità, voglio incontrare Frontini"
ViterboToday è in caricamento