rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
DUE ARRESTI / Montalto di Castro

Con mezzo etto di cocaina nella tasca colpiscono e feriscono un carabiniere con un cavo d'acciaio

La droga pronta a essere spacciata nelle pinete di Montalto di Castro. Due giovani arrestati alla stazione

Nel pomeriggio del 14 febbraio, nel corso di un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri del Norm - Aliquota operativa della compagnia carabinieri di Tuscania, unitamente a quelli della stazione di Tuscania, hanno arrestato, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza/violenza a pubblico ufficiale, due cittadini tunisini, incensurati, in Italia senza fissa dimora, di 27 e 30 anni, alla stazione ferroviaria di Montalto di Castro.

Cosa è successo

I cittadini stranieri sono stati notati dai militari che hanno immediatamente percepito in loro un comportamento sospetto. Infatti, scesi poco prima dal treno, i due si erano disfatti di una busta di plastica, lasciandola in prossimità dei binari, appena fuori dallo scalo ferroviario. I militari seguivano da lontano i loro movimenti, fino a che i tunisini, presumendo di non essere visti, sono tornati sui binari a recuperare ciò di cui si erano disfatti. A quel punto, i carabinieri li hanno sottoposti a controllo e uno dei due, con un cavo di acciaio raccolto a terra, tentava di colpire un militare che riusciva a parare e ad evitare il colpo, rimanendo lievemente ferito. I due tunisinisono stati subito contenuti e bloccati.

Le perquisizioni

Dalla perquisizione personale spuntavano 5 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina, occultati in una falsa tasca dei loro giubbotti, risultati pesare complessivamente 50 grammi. Uno dei due nascondeva anche un bilancino di precisione.

Il commento dei carabinieri

Verosimilmente i due cittadini extracomunitari erano giunti a Montalto di Castro per dedicarsi nell’attività di spaccio nelle pinete di quel comune, il loro arresto è collegato con il fenomeno dello spaccio nei boschi che sta destando preoccupazione tra la popolazione, da tempo seguito e contrastato, con molteplici operazioni di servizio e sequestri di droga e relativi arresti nel corso degli ultimi mesi da parte del personale del comando provinciale di Viterbo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con mezzo etto di cocaina nella tasca colpiscono e feriscono un carabiniere con un cavo d'acciaio

ViterboToday è in caricamento