rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
INCIDENTE MORTALE / Capodimonte

È Giancarlo Sbocchia il centauro deceduto nell'incidente sulla Martana: aveva 71 anni, lascia due figlie

La salma è stata trasportata alla camera mortuaria di Belcolle

È Giancarlo Sbocchia l'uomo che ha perso la vita nel tragico incidente di stamani sulla Martana, nel tratto che va da Marta a Viterbo. Si trovava a bordo della sua moto in compagnia di un amico, anche lui in sella ad una moto, per fare un piccolo viaggio da Capodimonte a Viterbo. Poi, attorno alle 8:30, il terribile impatto con una macchina, una Ford Focus. L'uomo che viaggiava con Sbocchia è riuscito ad evitare l'auto, mentre per lui non c'è stato scampo. Secondo le primissime ricostruzioni, sarebbe deceduto sul colpo. 
Giancarlo Sbocchia, il motociclista che ha perso la vita nell’incidente sulla Martana-2

Cittadino di Capodimonte classe 1952, Giancarlo Sbocchia, detto Carlo, lascia due figlie. Era un autotrasportatore, un camionista di mestiere ma amava alla follia le due ruote. Ha sempre avuto la passione per la sua moto, con la quale usciva in strada ogni qualvolta aveva un po' di tempo libero a disposizione. Purtroppo, stamani, la sua esperienza da centauro non è stata sufficiente ad evitare il fatale incidente. Le dinamiche del sinistro, chiaramente, sono ancora in fase di accertamento e, secondo quanto appreso, anche il conducente della Focus con cui si è scontrato Sbocchia sarebbe rimasto ferito. Sotto shock, invece, l'amico, rimasto miracolosamente illeso. La salma di Giancarlo è stata trasportata presso la camera mortuaria di Belcolle. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È Giancarlo Sbocchia il centauro deceduto nell'incidente sulla Martana: aveva 71 anni, lascia due figlie

ViterboToday è in caricamento