rotate-mobile
GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA

Giornata mondiale della Croce rossa e mezzaluna rossa, Viterbo celebra i volontari e l'associazionismo

L'associazione festeggia 160 anni dalla sua fondazione

Viterbo festeggia la  Giornata mondiale della Croce rossa e mezzaluna rossa, e la settimana della Croce rossa Italiana. Lo fa in questo 8 maggio, nell’anniversario della nascita del fondatore Henry Dunant, esponendo sulla facciata di Palazzo dei Priori la bandiera della Croce Rossa e illuminando di rosso il Palazzo papale. “Questa importante ricorrenza – spiega la sindaca Chiara Frontini – è l’occasione per esprimere tutta la nostra gratitudine alla Croce Rossa Italiana, per il prezioso e quotidiano impegno profuso nel mondo. Un anno importante questo 2024, un anno in cui ricorre il 160esimo anniversario dalla fondazione della CRI. In particolar modo voglio rivolgermi al comitato di Viterbo della CRI, al presidente Marco Sbocchia e a tutti i volontari che si distinguono continuamente per l’indispensabile supporto alla cittadinanza. Senza andare troppo indietro nel tempo, la Croce Rossa di Viterbo, proprio ieri, in occasione delle operazioni di evacuazione per la bonifica dell'ordigno bellico rinvenuto lo scorso 20 marzo in via Alcide De Gasperi, si è messa nuovamente a disposizione, curando, per il Comune di Viterbo, una parte dei trasferimenti delle persone particolarmente fragili. E lo ha fatto con grande umanità e professionalità. Solo ieri la Croce Rossa di Viterbo ha allestito presso il sedime aeroportuale della Scuola marescialli Aeronautica militare di Viterbo una tensostruttura per accogliere al suo interno 75 persone, tra pazienti e accompagnatori, ha messo in campo 184 volontari e 25 ambulanze – prosegue la sindaca – oltre ad aver accompagnato cittadini sprovvisti di mezzi di trasporto e gestito il trasporto di persone con disabilità motoria. Non ultimo, ha messo a disposizione l'intera sede di strada Mammagialla, per i lavori della sala operativa con i responsabili del Centro coordinamento soccorsi e del Centro operativo comunale per la gestione delle operazioni di evacuazione e bonifica dell'ordigno. La città di Viterbo è grata al presidente Marco Sbocchia, a tutte le volontarie e a tutti i volontari, a tutto il personale della Croce Rossa Italiana del Comitato Viterbo per la loro indispensabile attività. Nei giorni scorsi il presidente CRI del comitato di Viterbo Sbocchia ha consegnato alla sindaca Frontini la bandiera affinché venisse esposta in questa giornata sulla facciata di Palazzo dei Priori. La bandiera resterà esposta fino al prossimo 12 maggio, giorno in cui si concluderà la Settimana della Croce Rossa Italiana.

Viterbo - Santa Rosa - Ambulanza Croce Rossa

Le attività

L’azione che un “popolo” di volontari senza confini, che parlano il solo linguaggio dei 7 principi non conosce limiti: formazione dei volontari, preparazione al primo soccorso della popolazione, diffusione delle manovre salvavita in età pediatrica, servizio ambulanze per trasporto infermi ed emergenza sanitaria extra-ospedaliera, accoglienza dei migranti, supporto agli indigenti attraverso la distribuzione dei viveri ed i servizi per i senza fissa dimora, disseminazione del DIU e dei principi di Croce Rossa per la popolazione e le forze armate, sensibilizzazione ai temi del bullismo e alla violenza di genere.Tali attività, che da sempre caratterizzano l’azione del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, hanno subito un aumento esponenziale e evidenziano una sempre maggiore necessità della presenza, costante e rassicurante, di tutti coloro che con profondo senso di appartenenza dedicano quotidianamente il loro tempo ai bisogni della comunità.

Croce Rossa Viterbo

Attività sul territorio

A quanto rappresentato si aggiunga l’attività di ausiliarità alle forze armate che, ragione primaria della nascita della Croce Rossa, resta uno dei cardini del moderno impiego dei Corpi ausiliari, Infermiere Volontarie e Corpo Militare volontario. Nell’ultimo anno la sede di Viterbo con le sue delegazioni – Blera, Capodimonte, Tuscania, Valentano e Vetralla - ha risposto a 3.800 chiamate da parte degli utenti, i chilometri percorsi per i servizi sociali e sanitari sono stati circa 140mila, le ore messe a disposizione dai volontari oltre 60mila, 100 le tonnellate di viveri distribuiti alla popolazione vulnerabile. In particolare per la Croce rossa di Viterbo questo anniversario, il 160esimo rappresenta, inoltre, l’ennesimo banco di prova in tema di emergenza di protezione civile di cui la Cri è struttura operativa.

Il presidente Croce rossa Viterbo

Con questi sentimenti il Presidente del Comitato di Viterbo Marco Sbocchia ha inteso ringraziare le Donne e gli Uomini della Cri di Viterbo per la disponibilità, la volontà, l’abnegazione e l’umanità impiegata in ogni azione ed attività Associativa “La Giornata di festa e il contesto in cui viviamo sia da sprone per fare di più e fare meglio, sia d’esempio per le nuove generazioni di Volontari e orgoglio per chi negli anni ci ha preceduto in questo cammino di solidarietà. Evviva la Croce Rossa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale della Croce rossa e mezzaluna rossa, Viterbo celebra i volontari e l'associazionismo

ViterboToday è in caricamento