rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
I 45 ANNI DELL'ATENEO

Cash dog e cani antidroga della Guardia di finanza all'Unitus

Il corpo tra i protagonisti dei festeggiamenti per i 45 anni dell'ateneo, tra esibizioni delle unità cinofile e lectio magistralis

La Guardia di finanza tra i protagonisti per il 45esimo anniversario di fondazione dell'Università della Tuscia. Per l'occasione l'ateneo ha organizzato una serie di incontri a carattere divulgativo e scientifico, finalizzati a migliorare il rapporto con la popolazione.

Lectio magistralis di Carbone

L'ultimo, in ordine di tempo, è la lectio magistralis su sicurezza e lotta alla mafia che oggi, martedì 19 marzo, ha tenuto il generale di corpo d'armata della Guardia di finanza Michele Carbone, attuale direttore della Direzione investigativa antimafia. La Dia è un organismo investigativo istituito nel 1991 in seno al Dipartimento di pubblica sicurezza, di provenienza interforze, con il compito esclusivo di assicurare lo svolgimento, in forma coordinata, delle attività di investigazione preventiva a contrasto del fenomeno mafioso.

Al convegno hanno partecipato le massime autorità della provincia, tra cui il prefetto Gennaro Capo. L'incontro è stato organizzato nell'ambito del dottorato di ricerca in "Società in mutamento: politiche, diritti, sicurezza", coordinato dal professor Alessandro Sterpa, alla presenza di Tiziana Laureti, direttrice del dipartimento Deim. Erano presenti, tra gli altri, gli studenti dell'ateneo nonché una rappresentanza di finanzieri di ogni ordine e grado del comando provinciale di Viterbo.

GALLERY | Guardia di finanza per i 45 anni dell'Unitus

Giallo scienza

La scorsa settimana, invece, il festival Giallo scienza, inserito sempre nei festeggiamenti per il 45esimo anniversario dell'Unitus. Mercoledì 13 marzo il comandante del nucleo di polizia economico-finanziaria di Viterbo ha partecipato all'iniziativa approfondendo i temi del "Follow the money" e del gioco sporco del riciclo, prendendo spunto dal libro "Tre pagine" edito da Amazon nel 2023.

Al termine dell'incontro, con l'introduzione del comandante provinciale Carlo Pasquali, si è esibita l'unità cinofila del corpo: i "cash dog", specializzati nella ricerca di ingenti somme di danaro contante in valuta, nonché l'unità cinofila antidroga. Entrambe le unità cinofile sono in servizio all'aeroporto di Fiumicino ma vengono utilizzate anche per specifiche attività richieste dai reparti del Lazio come in occasione di perquisizioni.

L'esibizione, che ha destato vivo interesse tra tutti i presenti, rappresenta una prova pratica nell'ambito del laboratorio di Criminologia, criminalistica e scienze delle investigazioni attivato dall'università.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cash dog e cani antidroga della Guardia di finanza all'Unitus

ViterboToday è in caricamento