rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
COSA È SUCCESSO

Studenti del Ruffini con diarrea e vomito in gita: i primi risultati delle analisi sulla cena

Riscontri iniziali dall'indagine epidemiologica della Asl. La verità dell'albergo di Montecatini: "Non è colpa del nostro cibo"

Presunta intossicazione alimentare per venti alunni del liceo scientifico Paolo Ruffini di Viterbo in gita scolastica, primi riscontri sulle possibili cause. "Non sono stati evidenziati dalle analisi eseguite dalla Asl batteri che possano essere colpevoli di quanto accaduto ed è quindi evidente che la causa non è riconducibile alla nostra gestione". Lo scrive in una nota la famiglia Guelfi, proprietaria dell'hotel Nizza & Suisse, un 4 stelle di Montecatini Terme (Pistoia) dove si sono registrati numerosi casi di disturbi gastrointestinali a carattere acuto per scolaresche in gita che alloggiavano nell'albergo.

Due gli episodi. L'ultimo domenica 14 aprile quando cinque persone, tre alunni e due professori, tutti di una gita scolastica proveniente da Salerno, hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Già dieci giorni prima, il 5 aprile, 54 persone, soprattutto minorenni ma anche adulti, erano finite in sei ospedali della Toscana. Oltre ai venti alunni del Ruffini, ragazzi di 15-16 anni, coinvolte anche le scolaresche di un istituto tecnico di Fermo e una della Serbia.

Nelle scorse ore sono stati consegnati alla famiglia Guelfi i risultati delle analisi relative al primo episodio del 5 aprile, quello che ha coinvolto gli studenti del Ruffini. Secondo quanto riporta un comunicato della proprietà, "le analisi ufficiali Asl sono state effettuate su tutto quanto assemblato, cucinato e servito dalla nostra struttura nell'ambito di quella specifica cena, oltre che in relazione ai nostri locali. Tutto si presenta conforme ai criteri previsti dal regolamento Ce 2073/2005 (sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari, ndr) e successive modifiche e integrazioni".

"Non siamo medici e neppure infettivologi ma - ipotizza la famiglia Guelfi - voci da più parti ci spingono a indicare nel norovirus il colpevole". Il norovirus è la causa più comune di gastroenterite. L'infezione è caratterizzata da diarrea, vomito e dolore addominale, talvolta accompagnati anche da febbre o mal di testa. "Ci preme soltanto sottolineare - conclude la proprietà - che questo sfortunato incidente è capitato alla nostra struttura in due momenti diversi, ma i risultati delle analisi ci confortano sulle nostre responsabilità: ovvero, semplicemente, noi non ne abbiamo".

Riguardo a quella cena, la Asl Toscana centro ha analizzato i seguenti cibi e ingredienti: salsa di pomodoro, pisellini cotti, besciamella, pasta precotta e prosciutto cotto. Sulla vicenda l'azienda sanitaria ha avviato un'indagine epidemiologica. Il Dipartimento di prevenzione della Asl, attraverso l'Unità funzionale di sicurezza alimentare, ha reso noto che "per quanto riguarda la scolaresca del 5 aprile scorso i rapporti di prova degli alimenti campionati sono risultati tutti regolamentari". Le strutture del Dipartimento di prevenzione, tra cui l'igiene pubblica, restano tuttavia in attesa delle analisi dell'acqua "per poter comunque pervenire - spiegano - a un resoconto delle possibili cause dell'episodio che aveva coinvolto gli studenti e i loro professori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti del Ruffini con diarrea e vomito in gita: i primi risultati delle analisi sulla cena

ViterboToday è in caricamento