rotate-mobile
LA STORIA

La storia di Junior, il rottweiler "aggressivo e irrecuperabile" che oggi fa la pet therapy a bambini disabili e anziani

Il cane era considerato irrecuperabile e si era pensato addirittura alla soppressione, ma grazie alle cure della sua proprietaria e a un percorso riabilitativo oggi Junior ha una nuova vita

Arriva da Grotte Santo Stefano una delle più belle storie di riabilitazione di un rappresentante della razza canina più discussa delle ultime settimane: il Rottweiler. Passati alle cronache per un brutto episodio, la morte di un 39enne sbranato da tre molossi, questi cani sono spesso utilizzati per la ricerca in superficie o su macerie e per la pet therapy. Junior, rottweiler di 8 anni, oggi aiuta i bambini disabili, gli anziani con la pet therapy e affianca i cani in difficoltà nel centro di addestramento Team Mirò rescue dog, ma ha un passato burrascoso come tanti cani aggressivi. 

Junior durante la riabilitazione

La storia di Junior

Preso all'età di 4 anni dalla sua attuale proprietaria, Claudia, Junior viveva in una gabbia di 4 metri per 4 a causa di un "temperamento" considerato aggressivo. Vittima di un atteggiamento ipervigilante, il cane era considerato irrecuperabile, inoltre da tempo essendo chiuso in gabbia era diventato autolesionista e non si faceva curare, l'unica scelta possibile sembrava quella di abbatterlo. "Il 1 settembre 2019 sono andata a prendere Junior - raccconta in esclusiva a ViterboToday Claudia - perchè i suoi proprietari dovevano trasferirsi all'estero. L'ho caricato in auto, senza gabbia, lasciandolo libero. Una volta arrivato a casa Junior non si lasciava avvicinare, quindi ero costretta a lasciargli cibo e acqua ead allontanarmi per permettergli di nutrirsi. Il cane appena una persona gli si avvicinava ringhiava, lo abbiamo posizionato in una stanza con un cancelletto in modo che potesse osservarci da lontano e piano piano osservare la nostra quotidianità, nel giro di due mesi ha socializzato sia con l'ambiente che con noi e ha iniziato a dormire nel nostro letto, inoltre ci ha permesso di curargli le ferite e dopo 8 mesi di convivenza aveva imparato ad accettare in casa anche gli estranei". 

Junior e Claudia e Christine

La riabilitazione

Dopo qualche mese il desiderio da parte della proprietaria di inserire in casa altri cani, per questo Junior è stato portato a fare un percorso di riabilitazione presso il Team Mirò rescue dog, dove ha trovato la sua dimensione. Dopo un percorso riabilitativo impegnativo, grazie anche a Francesco Pinna istruttore cinofilo, oggi Junior è diventato un cane moderatore per i cani che frequentano la scuola cinofila nazionale, e un amico a quattro zampe usato per la pet therapy sia per ragazzi diversamente abili che per gli anziani.

Junior

Il Rottweiler convive con Christine e Dark, due cani della stessa razza con brevetto per la ricerca su mecerie e in superficie. "I Rottweiler - spiega a ViterboToday Claudia Andras proprietaria di Junior e oggi anche lei istruttore presso la scuola cinofila - sono cani utilizzati spesso per scopi umanitarie e solidali. Purtroppo negli ultimi tempi i miei tre cani stanno subendo l'indifferenza e la distanza messa in atto dalle persone che prima li avvicinavano e accarezzavano e invece oggi mostrano grande diffidenza". 

Junior pet therapy ragazzi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Junior, il rottweiler "aggressivo e irrecuperabile" che oggi fa la pet therapy a bambini disabili e anziani

ViterboToday è in caricamento