rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
CRONACA LAZIO

LAZIO | Affittava un seminterrato disabitato dell'Ater e minacciava con una daga chi non pagava

Il 51enne pretendeva 160 euro a settimana. Dopo un anno di indagini è stato arrestato dalla polizia

Un seminterrato, di proprietà dell'Ater, affittato come se fosse di sua proprietà. A tenere in piedi il patto, la paura, quella portata avanti con l'uso di una daga, brandita per minacciare chi non pagava. Qualcuno però, a causa delle condizioni di indigenza, non pagava. E dalle minacce il 51enne romano affittuario della cosa pubblica è passato ai fatti ferendo una daga lunga 44 centimetri uno degli occupanti, riporta RomaToday. 

Sono cominciate da qui, da questo ferimento, costato una frattura delle ossa nasali, una ferita lacero contusa ed un trauma massiccio facciale con una prognosi di 25 giorni alla vittima, le indagini che hanno porato all'arresto del 51enne. 

L’indagato, è stato ricostruito dagli uomini della Polizia di Stato del commissariato Colombo, ‘affittava’, non avendo titolo, parte dei locali di un palazzo ATER disabitato nella zona Ostiense alle persone che non avevano una dimora, pretendendo inizialmente un canone mensile e successivamente un compenso settimanale.

Le indagini corroborate anche dal video girato tramite il proprio cellulare da uno dei due aggrediti e dalle loro denunce, hanno permesso di risalire ad oltre un anno di minacce e vessazioni da parte del 51enne il quale, ormai quotidianamente, si faceva trovare in attesa sul portone del palazzo per minacciare i propri ‘affittuari’ ed obbligarli a pagarlo,  mostrando loro la daga da 44 centimetri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LAZIO | Affittava un seminterrato disabitato dell'Ater e minacciava con una daga chi non pagava

ViterboToday è in caricamento