rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
LAZIO

LAZIO | Botte e maltrattamenti alla compagna e al figlio, lei chiama i carabinieri e lo fa arrestare

La donna ha raccontato ai militari che subiva la violenza dell'uomo dal 2007, quando era iniziata la relazione

Una telefonata al 112 per denunciare di essere stata picchiata dal compagno. L'operatore della centrale operativa della compagnia dei carabinieri di Anzio ha convinto la vittima a mantenere aperta la chiamata in attesa dell'arrivo dei soccorsi, per consentire di registrare le parole che l'uomo le stava rivolgendo e per mantenere un contatto per il tempo necessario fino all'intervento della pattuglia.I carabinieri della stazione di Nettuno, una volta raggiunto il luogo indicato, hanno trovato l'appartamento a soqquadro e il figlio minore della coppia chiuso in camera e terrorizzato. L'uomo, un 40enne del luogo, in evidente stato di alterazione dovuta all'assunzione di sostanze alcoliche, è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e trasferito nella casa circondariale di Velletri a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Per sapere i dettagli della vicenda leggi l'intera notizia su LatinaToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LAZIO | Botte e maltrattamenti alla compagna e al figlio, lei chiama i carabinieri e lo fa arrestare

ViterboToday è in caricamento