rotate-mobile
CRONACA LAZIO

LAZIO | Termini sorvegliata speciale: 10 arresti in poche ore

Rapina, lesioni, furto e stupefacenti sono i reati contestati

Termini e l'area dell'Esquilino restano sorvegliate speciali. Nelle ultime ora 10 persone sono state arrestate. I carabinieri hanno messo in manette due cittadini romeni di 29 e 32 anni, due peruviani di 20 e 33 anni e un italiano di 34, tutti già con precedenti e solo i 4 stranieri senza fissa dimora.

Il 29enne romeno è stato raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Roma per furto in abitazione. Il secondo, di 32 anni, è stato invece fermato nella metro all’altezza della fermata Termini dopo aver sottratto un cellulare. I due peruviani sono stati bloccati subito dopo aver sottratto la borsetta ad una donna seduta ai tavolini esterni di un ristorante. 

Infine, il 34enne è stato bloccato all’interno della Stazione Termini subito dopo aver rubato un giubbotto dagli scafali di un negozio. Due invece le persone denunciate sempre dai militari dell'Arma. Un egiziano sorpreso a cedere hashish e un romano sorpreso alla guida di un’autovettura privo di patente perché mai conseguita. 

Cinque anche le persone arrestati dalla polizia di Stato. Il primo episodio è avvenuto nella zona di via Giolitti: una coppia è stata avvicinata da alcuni ragazzi che, dopo aver insultato la donna, sono riusciti a sottrarle un cellulare. Una delle vittime, dopo aver chiamato l’112, ha visto uno dei presunti autori in un bar e si è avvicinata. Da ciò è nata una lite proprio nel momento in cui è arrivata la pattuglia del commissariato Viminale secondo quanto riportato da RomaToday.

Accorto della presenza della polizia, l'uomo ha preso una bottiglia, si è scagliato contro gli agenti, ferendone uno a una mano, per poi tentare la fuga lanciando dietro di sé alcuni vasi. I poliziotti, con non poca difficoltà, sono riusciti a fermarlo. L’uomo, un 26enne di origini egiziane, ha continuato il suo comportamento violento anche dentro l’auto della Polizia di Stato. Al termine degli accertamenti l’egiziano è stato arrestato perché gravemente indiziato di lesioni aggravate, furto e danneggiamento. La Procura di Roma ha chiesto e ottenuto, dal gip la convalida dell’operato della PG e l’applicazione della custodia cautelare in carcere.  

Sempre in via Giolitti, 2 pattuglie della Sezione Volanti hanno arrestato due 18enni di origini egiziane per reati inerenti gli stupefacenti; nello specifico, durante un controllo, i poliziotti hanno trovato gli odierni indagati in possesso di alcune dosi di hashish. Dopo gli accertamenti di rito i 2 sono stati arrestati e condotti nelle aule di piazzale Clodio.

Altri 2 ragazzi sono stati arrestati dagli agenti del commissariato Esquilino proprio subito dopo aver derubato un turista in piazza dei Cinquecento. In particolare, i poliziotti, che in quel momento operavano in borghese, hanno visto questi due ragazzi a loro giudizio sospetti ed hanno iniziato a seguirli discretamente. L’intuizione si è rivelata giusta; percorsi pochi metri su via Nazionale i 2 hanno avvicinato alle spalle 2 turisti e, prima uno e poi l’altro, aprendo con abilità gli zaini delle vittime, hanno rubato un portafoglio e, quando la vittima si è opposta la hanno spintonata; immediatamente i poliziotti sono intervenuti bloccando i 2. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LAZIO | Termini sorvegliata speciale: 10 arresti in poche ore

ViterboToday è in caricamento