rotate-mobile
LAZIO

Sette arresti e 108 denunce per adescamento di minori e pedopornografia

I dati della polizia postale in occasione della Giornata contro pedofilia e pedopornografia: 136 casi nel Lazio nel 2023

Sette arresti e 108 denunce per adescamento di minori e detenzione e diffusione di materiale pedopornoGrafico nel Lazio. A diffondere i dati è la polizia postale, in occasione della Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia che ricorre il 5 maggio.

La postale è l'articolazione specialistica della polizia di stato deputata alla prevenzione e al contrasto della criminalità cibernetica e che lega le proprie origini proprio al tema della tutela dei minori da ogni possibile forma di sfruttamento e abuso online. Nel 2023, complessivamente, sono stati analizzati ben 28mila 355 siti, di cui quasi 2mila 800 inseriti nella black list dei siti che contengono rappresentazioni di sfruttamento sessuale di minori. Oltre 1100 le persone identificate e denunciate per aver scaricato, condiviso e scambiato foto e video di abuso sessuale ai danni di minori. In aumento le estorsioni sessuali e in lieve calo il fenomeno dell'adescamento online che riguarda, però, soprattutto la fascia di età 10-13 anni.

Nel Lazio, nello specifico, sempre nel 2023 il centro operativo Sicurezza cibernetica polizia postale e delle comunicazioni ha trattato oltre 136 casi e sono state avviate numerose indagini che hanno portato all'esecuzione di 68 perquisizioni, all'arresto di sette persone e alla denuncia in stato di libertà di 108 èindagati a vario titolo per adescamento di minori e di detenzione e diffusione di materiale pedopornografico, procedendo contestualmente al sequestro di oltre 15mila 772 gigabyte di contenuti multimediali di natura illecita. Nel corso delle attività sono stati inoltre visionati 14mila 706 spazi virtuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette arresti e 108 denunce per adescamento di minori e pedopornografia

ViterboToday è in caricamento