rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
CRONACA LAZIO

LAZIO | Intossicazione alimentare al nido comunale, i Nas prelevano i campioni. Attesa per le analisi

Carabinieri a lavoro per accertare le cause che hanno determinato del rossore e prurito a 26 bambini e 4 insegnanti

Sono stati prelevati dai Nas ma occorreranno alcuni giorni per le analisi dei campioni del cibo che hanno causato una intossicazione alimentare a 26 bambini e 4 maestre dell'asilo nido comunale Mameli di Trastevere. Sfoghi cutanei e sensazioni di soffocamento mentre erano a scuola. Sintomi riconducibili a una presunta intossicazione alimentare dopo aver consumato il pranzo nella scuola di via Mameli, sui quali faranno luce gli accertamenti dei carabinieri riporta RomaToday. 

Le analisi dei Nas 

Come spiegano dal comune di Roma, sono state attivate immediate verifiche al nido Mameli e non appena saputo dell'accaduto il personale dell'amministrazione municipale si è recato sul posto.  Da ieri sono in corso rilievi sulle derrate alimentari e su eventuali altre cause del rossore e dei disturbi manifestati dai bambini e dalle bambine e da alcune educatrici. Correttamente solo in via cautelativa è stato subito chiamato l'intervento del 118. "Da quanto apprendiamo - spiegano dal comune - l'ispezione effettuata dai Nas nel punto cottura non ha dato riscontro negativo sullo stato di conservazione degli alimenti, ma occorreranno alcuni giorni per l’analisi dei campioni. "Procederemo comunque col massimo rigore – precisa Roma Capitale - per accertare cosa sia accaduto e valutare eventuali responsabilità - al momento in corso di verifica". 

L'assessora alla Scuola 

“Mi sono voluta personalmente accertare che i bambini e il personale stessero bene ma la scuola deve essere un luogo sicuro e accogliente e la mensa è parte integrante di questo fondamentale spazio pubblico", ha commentato l'assessora alla Scuola, formazione, lavoro di Roma Capitale, Claudia Pratelli, che ha poi proseguito: "siamo tutti impegnati in un lavoro quotidiano per la qualità del servizio di refezione e dunque episodi come questo destano la massima attenzione: va chiarito subito cosa è successo perché non si verifichi più".

Prurito e rossore 

Medicati dal personale del 118 intervenuto al nido comunale, i bambini, di età compresa tra i 0 e 3 anni, hanno tutti riportato prurito alla pelle e agli occhi. Le insegnanti, invece, una sensazione allergica di soffocamento. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LAZIO | Intossicazione alimentare al nido comunale, i Nas prelevano i campioni. Attesa per le analisi

ViterboToday è in caricamento