LAZIO

Travolto dal treno, morto un uomo: ritardi e cancellazioni sulla Roma - Viterbo

Indagini della polizia ferroviaria sull'incidente

Investito e ucciso da un treno alla stazione di Trastevere, a Roma. Morto sul colpo un senza dimora, travolto da un convoglio. L'incidente ferroviario intorno alle 12 di venerdì 2 giugno. Per consentire l'intervento dei soccorsi la circolazione ferroviaria è stata sospesa. Pesanti le ripercussioni con convogli fermi e ritardi fino a due ore sulla Roma - Viterbo.

A richiedere l'intervento della polizia ferroviaria il macchinista del treno, stando a quanto riporta RomaToday. Secondo i primi accertamenti, le cause sarebbero accidentali. Attraversando i binari la vittima si sarebbe abbassata per recuperare qualcosa caduto sulla linea ferrata accorgendosi troppo tardi dell'arrivo del treno che lo ha poi travolto non lasciandosi scampo.

Importanti i disagi per i tanti utenti che in occasione del lungo ponte del 2 giugno sono rimasti bloccati. Come scrive Rfi "i treni delle relazioni Roma - Fiumicino Aeroporto e Roma - Viterbo subiranno rallentamenti fino a 120 minuti, variazioni e cancellazioni". Alle 14 la linea è stata ripristinata con forti rallentamenti.

Sul posto per eseguire gli accertamenti gli investigatori della polizia ferroviaria, intervenuti con i tecnici di Rete ferroviaria italiana, il personale del 118 e i vigili del fuoco e il magistrato di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto dal treno, morto un uomo: ritardi e cancellazioni sulla Roma - Viterbo
ViterboToday è in caricamento