rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
CRONACA LAZIO

LAZIO | Così Madame sonnifero si faceva assumere come badante in casa per rapinare donne anziane

La donna preparava bevande a base di benzodiazepine per addormentare le anziane donne e derubarle

Una storia degna dei più audaci romanzi gialli. Due anziane donne narcotizzate, tra Roma e Ostia, una terza che forse lo sarebbe stata a breve e la nipote di una di esse ingannata e addormentata a sua volta. E' il curriculum di "Madame sonnifero", una 48enne ucraina della quale le indagini delle polizia di Stato hanno portato alla luce il modus operandi, unendo una serie di episodi accaduti nel tempo. Ieri l'arresto, avvenuto il giorno dopo il decesso di una delle anziane coinvolte nelle sue azioni. A morire una 97enne che ha visto aggravarsi, negli ultimi giorni, il proprio stato di salute, già precario. 

Proprio per assisterla era stata assunta, a marzo, la 48enne ucraina. Il 25 marzo però qualcosa è andato storto nei piani della badante. La nipote dell'anziana assistita si è infatti recata a farle visita e ha trovato la nonna che dormiva in modo profondo. Alla richiesta di spiegazioni, Madame sonnifero ha spiegato di essere arrivata in casa e aver trovato l'anziana, 97 anni, già a letto e di non averla voluta svegliare. Spiegazione credibile, accompagnata dall'offerta di una bevanda alla giovane nipote. 

La giovane, dopo averla bevuta, si è svegliata 24 ore dopo, intontita e alleggerita di 550 euro.

Se vuoi approfondire leggi tutta la notizia su RomaToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LAZIO | Così Madame sonnifero si faceva assumere come badante in casa per rapinare donne anziane

ViterboToday è in caricamento