rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Mafia viterbese, condanne per oltre 11 anni

Imputati per estorsione mafiosa Manuel Pecci, Emanuele Erasmi e Ionel Pavel: la sentenza del tribunale di Viterbo. Al Comune di Viterbo, costituitosi parte civile, risarcimento da 50mila euro

Condanne per 11 anni e 8 mesi nel processo per estorsione mafiosa nato dall'operazione Erostrato. Intorno alle 14,30 è arrivata la sentenza di primo grado del collegio del tribunale di Viterbo, presieduto dal giudice Jacopo Rocchi, per Manuel Pecci, Emanuele Erasmi e Ionel Pavel.

Le condanne

Pecci è stato condannato a 4 anni e 8 mesi. Erasmi a 4 anni. Pavel a 3 anni. Tutti interdetti dai pubblici uffici. Ai tre imputati è stato contestato l'aver fatto parte di Mafia viterbese, l'organizzazione mafiosa capeggiata da Giuseppe Trovato e Ismail Rebeshi e sgominata nel 2019 da Dda e carabinieri. Il pm Fabrizio Tucci aveva chiesto, complessivamente, 24 anni e 9 mesi di reclusione. Nove anni e altrettanti mesi per Pavel e sette anni e mezzo sia per Pecci che per Erasmi.

Parti civili

Al Comune di Viterbo, costituitosi parte civile, riconosciuta una provvisionale da 50mila euro. Riconosciuti risarcimenti da quantificare in sede civile anche all'associazione antimafia Caponnetto e a Sos impresa Lazio. Da Pavel 20mila euro al carabiniere Massimiliano Pizzi a cui è stata incendiata l'auto per vendetta.

Le accuse

Per Pavel, considerato il tuttofare del clan, la richiesta di pena più alta perché il 39enne, operaio rumeno residente a Canepina, era imputato, oltre che per estorsione aggravata dal metodo mafioso, anche per danneggiamento. Secondo l'accusa, Pecci, invece, imprenditore viterbese di 33 anni, avrebbe ingaggiato Trovato per stroncare le pretese risarcitorie di un cliente (ristoratore di professione) del suo centro estetico dopo un trattamento non andato a buon fine. Erasmi, infine, falegname 57enne di Bagnaria, si sarebbe fatto aiutare dal boss nel recuperare gli 8mila euro che un debitore gli doveva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia viterbese, condanne per oltre 11 anni

ViterboToday è in caricamento