rotate-mobile
L'ADDIO

Lutto in politica e giornalismo, è morto Michele Bonatesta. Il figlio: "Ha dato voce a chi non ne ha"

Nella chiesa di Santa Maria della Verità i funerali dell'ex senatore morto a 82 anni

Lutto nel mondo della politica e del giornalismo. È morto Michele Bonatesta, 82 anni, già senatore con Alleanza nazionale: è stato eletto per due mandati, la prima volta nel 1992. Bonatesta è stato anche consigliere regionale, provinciale e, più volte, comunale, sempre nelle file del Movimento sociale italiano e poi di An. Negli ultimi anni si era ritirato a vita privata.

Questo pomeriggio i funerali nella chiesa di Santa Maria della Verità a piazza Crispi, celebrati da don Elio Forti. Sulla bara fiori verdi, bianchi e rossi e una sua foto. Intorno, tra i volti noti della politica, il consigliere regionale Daniele Sabatini, la consigliera comunale Laura Allegrini, Mario Lega di Fratelli d'Italia, Massimo Giampieri, presidente provinciale del partito, e l'ex sindaco Giovanni Arena.

Funerali di Michele Bonatesta-2

Giampieri, in una nota, ha ricordato: "Bonatesta per un lungo e complesso periodo della storia della destra, quello del passaggio dall'Msi ad An, ha inciso nella politica della nostra provincia. Non solo come dirigente politico ma anche come consigliere comunale, provinciale, deputato regionale e senatore. Raggiunto dalla notizia della sua morte sento il dovere, anche a nome di una comunità umana, quella della destra viterbese, di piangere la sua morte e di stringermi al dolore della sua famiglia che mi onoro di aver conosciuto personalmente".

Messaggio di cordoglio anche dal presidente della Provincia, Alessandro Romoli: "Amante del confronto, sempre sincero e diretto, Bonatesta ha servito con competenza e passione le istituzioni sia locali che nazionali. Dai banchi del consiglio comunale fino a quelli del Senato, passando per il consiglio provinciale e regionale, ha contribuito ad accrescere il livello del dibattito politico e democratico nella Tuscia. Un compito, questo, che ha perseguito anche nel suo ruolo di giornalista".

Bonatesta lascia due figli. Cristiano ha letto una lettera durante i funerali. "Papà - ha detto - credeva fortemente nel valore dell'onestà, a partire da quella intellettuale per cui si è sempre battuto. Ha dato voce a chi non ne ha e ci ha fatto conoscere il prezzo che si paga per difendere i valori in cui si crede".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto in politica e giornalismo, è morto Michele Bonatesta. Il figlio: "Ha dato voce a chi non ne ha"

ViterboToday è in caricamento