Mercoledì, 17 Luglio 2024
L'ADDIO ALL'EX PREMIER

E' morto Silvio Berlusconi, il cordoglio del mondo politico

L’ex presidente del Consiglio, leader di Forza Italia e fondatore di Mediaset aveva 86 anni

Silvio Berlusconi è morto oggi lunedì 12 giugno 2023 all'ospedale San Raffaele di Milano. Il leader di Forza Italia e fondatore di Mediaset aveva 86 anni. Berlusconi era tornato al San Raffaele lo scorso venerdì. In mattinata, il fratello Paolo ei figli erano accorsi in ospedale, dove già si trovava Marta Fascina. Berlusconi si trovava in ospedale per accertamenti legati alla leucemia mielomonocitica cronica di cui soffre da tempo. In precedenza, ad aprile, l'ex presidente del Consiglio Berlusconi era stato ricoverato dodici giorni in terapia intensiva al San Raffaele, per poi essere spostato in un reparto ordinario da cui è stato dimesso il 19 maggio. Questa mattina la notizia della sua morte ha sconvolto tutti.

"Riceviamo e pubblichiamo" 

Dalla politica locale:

Il presidente della Provincia Alessandro Romoli

Quella della morte del Presidente Silvio Berlusconi è una notizia che ci riempie di tristezza e non possiamo non esprimere un sincero cordoglio per la sua divisione. 

Berlusconi è stato un punto di riferimento per oltre 30 anni per tutta l'Italia, prima come imprenditore di successo e poi come politico che ha cambiato il volto del Paese. Per noi moderati di centro destra, popolari, liberali e cristiano democratici è stato non solo una guida, ma anche un capostipite. In Forza Italia abbiamo trovato infatti una vera e propria casa dove poter discutere e fare politica senza quella fastidiosa litigiosità che si ritrova più facilmente in altri partiti.  

A perdere Berlusconi non è però solo l'Italia, ma l'intera Unione europea. Convinto europeista, Berlusconi si è infatti sempre prodigato affinché il processo di integrazione europea si rafforzi sempre di più così da mettere Bruxelles nelle condizioni di sedersi ai grandi tavoli internazionali ed essere decisiva sulle questioni più importanti del periodo storico che stiamo vivendo. 

Nei miei anni di appartenenza a Forza Italia, ho avuto l'onore di conoscere il Presidente Berlusconi che più volte mi ha espresso il suo affetto per Viterbo e la Tuscia. 

Voglio dunque rivolgere le mie più sincere condoglianze ai familiari del Presidente, agli amici, a quanti lo hanno conosciuto come uomo e non solo come imprenditore politico, ai dirigenti di Forza Italia e ai suoi tanti militanti. Oggi è un giorno davvero triste. 

Romoli Forza Italia

Chiara Frontini sindaco di Viterbo

Da oggi sarà un’altra Italia. Migliore, peggiore, ognuno la penserà secondo il proprio orientamento e storia. Ma sicuramente diversa, perché di uomini che hanno inciso nella vita politica del Paese come Berlusconi ce ne sono stati davvero pochi. Per tre decenni l’intero sistema politico italiano ha basato la propria narrativa su chi era pro e chi era contro, su chi ci si doveva alleare ob torto collo e chi per convinzione, chi lo considerava un modello da imitare e chi uno da abbattere. Ha influenzato la comunicazione, gli schemi di gioco del calcio. Per chi, come me, ha iniziato a occuparsi della res publica negli anni 2000 immaginare il panorama italiano senza Berlusconi “in campo” è un cambiamento radicale.

Buon viaggio Presidente.

Luigi Maria Buzzi, coordinatore circolo FdI Viterbo

Silvio Berlusconi è stato una figura cardine della politica italiana degli ultimi decenni, un personaggio che ha inciso profondamente sulla storia del nostro paese. È stato il primo a portare un approccio imprenditoriale in politica, ha fondato un partito che ha governato l'Italia per molti anni e ha rappresentato il nostro paese a livello internazionale con unaMpersonalità forte e inconfondibile.MBerlusconi ha attraversato la storia del nostro paese sempre con passione ed energia. Nonostante le storie diverse e le divergenze politiche, rimane il rispetto profondo per la figura umana e per l'incisività del suo contributo alla storia del nostro paese. In questo momento mi piace ricordare il presidente Berlusconi per la sua capacità di indicare il cambiamento, per la sua energia, per la sua intraprendenza libera da legacci ideologici. La scomparsa di Silvio Berlusconi rappresenta certamente la fine di un'era e agli amici di Forza Italia vadano le nostre condoglianze più sincere.

Giovanni Corona e Sergio Caci per il Circolo Forza Italia Montalto di Castro e Pescia

Una triste notizia per il popolo azzurro 

Il leader di Forza Italia e fondatore del centrodestra unito Silvio Berlusconi e’ tornato oggi nella Casa del Padre

Se ne va un grande uomo, imprenditore e leader politico che negli ultimi 30 anni è stato capace di unire e guidare, nonostante i tanti attacchi ricevuti, un’intera nazione. Un leader che sarà ricordato anche per il grande ruolo di moderatore e mediatore nella politica estera

Oggi per il centrodestra e per Forza Italia è un giorno buio: perdiamo un faro per la politica moderata, garantista, europeista e atlantista di tutto il mondo 

Cosa succederà domani non lo sappiamo, ma una cosa è certa: il circolo di Forza Italia di Montalto di Castro e Pescia Romana può solo dire GRAZIE ed augurare buon viaggio al Presidente Silvio Berlusconi

Uno statista, leader bella comunicazione e nei rapporti umani, che nessuno potrà mai dimenticare: ARRIVEDERCI PRESIDENTE

Corona e Caci Forza Italia

Dalla politica regionale:

Giuseppe Simeone esponente di Forza Italia e già consigliere regionale di Forza Italia nel Lazio,

"Una notizia che mai avremmo voluto leggere. La morte del nostro leader Silvio Berlusconi spezza il cuore. Ha dimostrato di essere un lottatore nella vita, nella politica e nella malattia ponendo sempre al primo posto il bene del Paese e dei cittadini. La sua eredità motivazionale, di impegno, passione e dedizione resteranno sempre il nostro motore. Ha scritto tra le pagine più belle del rilancio del nostro Paese come Premier. Ha fondato un partito, Forza Italia, che dei valori della libertà e della democrazia ha fatto sempre la sua unica bandiera. Mancherà a ciascuno di noi. Mancherà all’Italia. Ciao Presidente".

Dalla politica nazionale:

Il Ministro della Giustizia Carlo Nordio alla notizia della scomparsa di Silvio Berlusconi
"Finisce un'era della storia d'Italia: Silvio Berlusconi è stato indiscusso protagonista della vita del Paese, a lungo anche nel dibattito intorno alla giustizia, che ha sempre inteso orientare in senso garantista e liberale. Con costernazione ho appreso della sua morte. Ai suoi familiari ea tutta Forza Italia il mio più sentito cordoglio"
Mauro Rotelli (FDI): “Berlusconi ha segnato la storia politica della nostra nazione”
La scomparsa di Silvio Berlusconi segna tutti noi con profondo dolore. Una delle persone che ha cambiato la storia della nostra Nazione e che lascia una eredità umana, politica ed istituzionale che le future generazioni leggeranno sui libri di storia. Alla sua famiglia e a tutta la comunità politica di Forza Italia vanno le mie più sincere condoglianze personali ed istituzionali.
Vittorio Sgarbi: "Garante della democrazia in Italia. Contro di lui aggressione giudiziaria senza precedenti, che continua anche ora che è morto"

Non doveva morire. È stato il garante della democrazia in Italia in un momento difficile, in cui l’azione giudiziaria di stava configurando come una dittatura che ha cancellato letteralmente i partiti.

Tra il ’92 e il ‘93 i partiti, non i colpevoli di reati, sono stati incriminati, e sono spariti. La magistratura ha stretto un patto con la sinistra che l’ha rappresentata. Berlusconi ha fatto la resistenza. Grazie a lui dalla Repubblica dei partiti si è evitata la dittatura, stabilendo il bipolarismo sul quale oggi si è stabilizzata la nostra democrazia. Non gli è stato perdonato. Ed è iniziata subito una aggressione giudiziaria senza precedenti e senza fondamento.

Le inchieste contro di lui erano tutte inchieste politiche fino a quella infame e subdola che ha investito il suo privato per screditarlo politicamente. Un’azione intollerabile che il Presidente della Repubblica avrebbe dovuto denunciare e fermare. Un’azione così scandalosa che dura anche oltre la sua morte, anche se Berlusconi è morto innocente. Ma sempre sotto inchiesta. Intollerabile. Dopo il caso Tortora lo scandalo più grande di un potere giudiziario che si fa potere politico.

Amendola (Pd): “Ha segnato la storia di una stagione del Paese. Cordoglio”
“Silvio Berlusconi ha segnato la storia di una stagione di questo Paese. Ha cambiato la politica, la televisione, la cultura popolare. Oggi è una giornata di cordoglio. Condoglianze alla famiglia e alla comunità politica di Forza Italia”. Così su twitter l'onorevole  Enzo Amendola (Pd) .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Silvio Berlusconi, il cordoglio del mondo politico
ViterboToday è in caricamento