rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
MOVIDA SUL LITORALE / Montalto di Castro

Movida sul litorale | Droga, coltelli e una pistola scaccia cani nelle auto dei giovanissimi: scattate le denunce

Sono state identificate e controllate circa di 120 persone e 80 autovetture: guida senza patente, detenzione di oggetti atti a offendere, guida in stato di ebbrezza, stupefacenti

Anche in quest'ultimo fine settimana, la Compagnia Carabinieri di Tuscania ha predisposto ed effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, sempre orientato a garantire un sereno e civile divertimento notturno nella frazione Marina del Comune di Montalto di Castro. 

Il servizio si è svolto con l'ausilio dell'unità cinofila antidroga del Nucleo Carabinieri di Santa Maria di Galeria e con la collaborazione di una pattuglia del pronto impiego del Gruppo della Guardia di Finanza di Viterbo. 

Sono state identificate e controllate circa di 120 persone e 80 autovetture, quasi tutti giovani e giovanissimi, alternando vigilanza dinamica a posti di controllo dislocati nei punti nevralgici.

Il bilancio dei carabinieri

Il servizio si è concluso con 6 persone denunciate a piede libero: un 19enne, operaio, incensurato e neopatentato è stato sorpreso alla guida della sua autovettura con un tasso alcolico di 1,61 alla prima prova e 1,72 alla seconda. Autovettura posta sotto sequestro e patente di guida ritirata; un 47enne, libero professionista, con precedenti di polizia, è stato denunciato per la terza volta nel corso di un anno, per guida senza patente, poiché revocata. Il veicolo, tra l'altro, era sotto fermo amministrativo da oltre sei mesi, quindi non poteva assolutamente circolare; un 44enne è stato denunciato per rifiuto di sottoporsi a test con etilometro, pur presentando evidenti sintomi da ebbrezza alcolica. Infine uno straniero di nazionalità egiziana di 21 anni ed un 20enne, di nazionalità italiana, ma anch'egli di origine egiziana, sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, porto abusivo di oggetti atti ad offendere in concorso, poiché - nel corso di controllo  sono stati trovati in possesso di grammi 45 di hashish, un coltello ed una pistola scacciacani, occultati nell'autovettura sulla quale viaggiavano, di proprietà di uno dei due, il tutto, compresa l'autovettura, sottoposto a sequestro. Nei confronti degli stessi è stata avanzata al Questore richiesta di foglio di via con divieto di ritorno nel Comune di Montalto di Castro.

Il servizio, esteso alle direttrici stradali che conducono al litorale viterbese, ha portato alla denuncia a piede libero per porto di oggetti atti ad offendere di un cittadino marocchino, di 23 anni, che viaggiava con un coltello in auto, sottoposto a sequestro. 

PRESUNZIONE DI INNOCENZA
Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida sul litorale | Droga, coltelli e una pistola scaccia cani nelle auto dei giovanissimi: scattate le denunce

ViterboToday è in caricamento