rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
SOLIDARIETA' & AMBIENTE / Canino

La Croce Rossa di Canino sempre più solidale e sostenibile, parte il progetto "Non buttiamola via"

Sono solo sette i comitati in tutto il Lazio hanno aderito all'importante iniziativa e il Comitato Cri di Canino è uno di loro

La Croce Rossa di Canino lancia il nuovo progetto "Non buttiamola via". Un progetto solidale e sostenibile a cui il Comitato dell'Alto Lazio ha deciso di aderire. Sono solo 7 i Comitati di Croce Rossa in tutta la regione che hanno aderito aall'importante iniziativa. "Non buttiamola via" è stato lanciato in occasione della Sagra dell'olivo, quando i volontari di Canino hanno ricevuto la visita di Chiara Borio membro del Comitato nazionale della Croce Rossa italiana, oltre che delle autorità civili e militari del territorio.

Croce Rossa di Canino1

Il progetto

"Il progetto è stato finanziato dal Ministero dell'Agricoltura - racconta Chiara Borio in esclusiva a ViterboToday - che ha l'obbiettivo di sensibilizzare la comunità sulla lotta allo spreco alimentare e contemporaneamento quello di supportare la creazione di una rete tra l'Associazione e le aziende, i produttori agricoli, attività commerciali che possono così ridestinare le loro eccedenze per i meno fortunati". Nella Tuscia i comitati di Canino e Carbognano sono i soli ad aver aderito all'iniziativa in sieme ai Comitati di Rieti, Paliano, Bassa Sabina, Civitavecchia e Roma Capitale. "In questa particolare occasione abbiamo anche siglato un parternariato con la CIA (Conferderazione Italiana degli agricoltori)  e Regusto, una piattaforma dove tutte le aziende possono mettere a disposizione degli enti l'invenduto -  prosegue Chiara Borio - in modo da rimettere in circolo i prodotti invenduti a scopo solidale.

Croce Rossa di Canino

La piattaforma permette anche di ricevere da parte dell'azienda che offre il prodotto dati fondamentali per il bilancio sociale, per esempio l'impatto che ha la produzione sull'ambientee in particolare sulla produzione di Co2". Un nuovo modo di concepire il circuito dei prodotti alimentari che soddisfa non solo alti scopi sociali di aiuto alla popolazione in fascia debole, ma che persegue anche obbiettivi legati al benessere dell'ambiente. "Non sprecare significa anche produrre meno rifiuti e impattare meno sull'ambiente - conclude la Borio - inoltre anche le aziende che donano i prodotti hanno dei benefici a loro volta. Croce Rossa è sempre stata vicina alle persone bisognose e da sempre i nostri Comitati sono di supporto alle fasce più deboli della popolazione attraverso la distribuzione di pacchi alimentari, oggi con questo nuovo progetto possiamo ampliare il paniere dei prodotti e introdurre anche prodotti freschi da consegnare in poco tempo. Al momento l'iniziativa è presente solo nella Regione Lazio".

Croce Rossa di Canino 3

Le sinergie

Grande soddisfazione da parte dei volontari del Comitato che hanno distribuito materiale informativo alla popolazione e ai turisti durante le giornate dedicate alla Sagra dell'olivo, ma anche da parte del presidente del Comitato Antonio Battisti. " Vorrei ringraziare tutti coloro che ci danno una mano a svolgere le nostre attività - ha detto in esclusiva a ViterboToday il presidente - Il nostro Comitato va avanti grazie all'impegno quotidiano dei volontari, ma anche grazie alla sinergia con le autorità civili e militari presenti sul territorio". 

Croce Rossa Canino4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Croce Rossa di Canino sempre più solidale e sostenibile, parte il progetto "Non buttiamola via"

ViterboToday è in caricamento