rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Omicidio a Mammagialla, detenuto strangolato dal compagno di cella

Tragedia ieri sera nel carcere di Viterbo. A nulla è valso l'immediato intervento del personale di polizia penitenziaria e sanitario

Omicidio a Mammagialla. Un detenuto di 49 anni, Alessandro Salvaggio, è stato strangolato dal compagno di cella 21enne. La tragedia si è consumata ieri sera, martedì 19 dicembre, intorno alle 22,05, e la dinamica è ancora tutta da accertare. Sono in corso le indagini delle forze dell'ordine, con il contributo degli agenti di polizia penitenziaria.

Stando a quanto ricostruito, tutto sarebbe nato da una lite sfociata poi in una aggressione. È in quasti frangenti che il detenuto 21enne, Krasmir Tsvetkov, bulgaro, si sarebbe avventato contro il compagno di cella, 49enne sicialiano, stringendogli le mani al collo fino a che non è morto per asfissia. L'immediato intervento del personale di polizia penitenziaria nonché di quello medico nulla ha potuto per salvargli la vita.

Le indagini sono in corso. Eseguito anche un sopralluogo e rilievi nella cella dove si è consumata la tragedia.

Omicidio a Mammagialla, il garante Stefano Anastasia: "Tragedia inaspettata, tra i due detenuti rapporti molto buoni"

Omicidio a Mammagialla, l'Uspp: "Inascoltati i nostri allarmi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Mammagialla, detenuto strangolato dal compagno di cella

ViterboToday è in caricamento