rotate-mobile
CRONACA / Montalto di Castro

Smantellata la banda dell’accoglienza, un arresto a Montalto: favoreggiavano l’immigrazione clandestina in tutta Europa

L’inchiesta “Landayà”, partita da Catania, ha portato all’arresto di un extracomunitario a Montalto

Un arresto a Montalto nell’ambito dell’operazione “Landayà”, portata avanti dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Catania in collaborazione con la II sezione investigativa “Criminalità Straniera e Prostituzione” della squadra mobile locale. Gli investigatori hanno lavorato insieme con le forze di polizia di Genova, La Spezia, Milano, Pavia, Torino e Viterbo. L’azione ha portato all’arresto di otto persone, mentre a undici è stato notificato il provvedimento di custodia cautelare mentre erano già in carcere. Sei persone sono attualmente latitanti. Uno degli arrestati, appunto, è stato acciuffato nella Tuscia.

La squadra mobile di Viterbo ha infatti arrestato Sidiki Doumbouy, cittadino guineano nato nel 1992, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Catania. Complessivamente, sono state emesse misure cautelari nei confronti di 25 extracomunitari, provenienti principalmente da Guinea, Costa d’Avorio e Mali. L’accusa mossa è quella di far parte di un’organizzazione criminale che, in cambio di compensi finanziari, facilitava l’ingresso illegale di migranti nei paesi dell’Unione Europea, con un focus particolare sulla Francia. L’ipotesi di reato che grava su di loro è il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

L’indagine ha avuto origine da un caso di una minorenne straniera non accompagnata che è arrivata in Italia nel porto di Augusta nel gennaio 2021. La ragazza è riuscita a raggiungere la Francia seguendo le indicazioni di una donna che, durante il suo soggiorno in Libia, si era presentata come sorella di un intermediario che facilitava il viaggio dei migranti attraverso l’Italia verso la Francia. Si è scoperto che in alcuni casi, oltre al pagamento in denaro, le migranti di sesso femminile venivano costrette a prestazioni sessuali, anche quando viaggiavano con figli minori.

Elenco degli arrestati:

BERTHE Fode, ivoriano, classe ’94, arrestato a Genova;
DIALLO Mamadi, ivoriano, classe ’99, arrestato a Genova;
DIARRASSOUBA Souleymane, ivoriano, classe ’96, arrestato a Genova;
KEITA Ibrahim, ivoriano, classe ’97, arrestato a Genova;
TOUMA Hadara Arouna, del Burkina Faso, classe ’99, arrestato a Genova;
DOUMBOUYA Sidiki, guineano, classe ’92, arrestato a Montalto di Castro (VT);
BAYOKO Djiguiba, ivoriano, classe ’99, arrestato a Castellamonte (TO);
FOFANA Siriki, ivoriano, classe ’96, arrestato a La Spezia.

Provvedimento di custodia cautelare notificato in carcere:

BALDE Zeynoule Abidine, maliano, classe ’90;
BAMBA Abdoul Kader, ivoriano, classe ’97;
BAMBA Souleymane, ivoriano, classe ’97;
DIAKITE Amadou, guineano, classe ’89;
SANGARÈ Ali, guineano, classe ’98;
DIALLO Oumar, maliano, classe 2000;
KEITA Ousman, guineano, classe ’92;
KADOUNO Abdoulaye Eder, guineano, classe ’96;
KONE Yacouba, ivoriano, classe ’97;
KONATE Yaya, ivoriano, classe ’99;
SANOGO Alfousseni, ivoriano, classe ’99.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smantellata la banda dell’accoglienza, un arresto a Montalto: favoreggiavano l’immigrazione clandestina in tutta Europa

ViterboToday è in caricamento