rotate-mobile
LA REPLICA

Camilli attacca Talete, e la società dà "mandato ai legali per tutelare la propria reputazione"

L'azienda che Gestisce il servizio idrico e il suo amministratore unico Salvatore Genova replicano al primo cittadino: "Essenziale instaurare una genuina collaborazione"

Il sindaco di Grotte di Castro, Piero Camilli, attacca Talete durante un convegno a Vitorchiano nel quale si è parlato dell'ingresso dei comuni nella società e delle conseguenze per i cittadini. La spa che gestisce il servizio idrico risponde alle affermazioni del primo cittadino facendo sapere che, "preso atto delle dichiarazioni, ha immediatamente avviato le azioni per tutelare i propri interessi, conferendo apposito mandato ai propri legali per valutare e gestire la situazione a tutela dell'azienda e delle maestranze".

"Talete - aggiunge la società - reitera il proprio impegno per l'integrità e la trasparenza nelle sue attività e si riserva di adottare ogni opportuna misura per tutelare la propria reputazione".

Interviene anche l'amministratore unico della società, Salvatore Genova: "Al fine di gestire un servizio delicato e complesso come quello idrico - dichiara - è essenziale instaurare una genuina collaborazione con le istituzioni, nell'ottica di garantire una prestazione d'opera efficiente e di buona qualità alla comunità"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camilli attacca Talete, e la società dà "mandato ai legali per tutelare la propria reputazione"

ViterboToday è in caricamento