rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Mammagialla, la penitenziaria protesta davanti al carcere: "Subiamo aggressioni continue e lavoriamo in cattive condizioni"

Manifestazioni di sei sigle sindacali all'ingresso del penitenziario: "Chiediamo dignità e rispetto"

Sono in stato di agitazione da un mese e ora scendono anche in piazza. Manifestazione dei sindacati di polizia penitenziaria (Sappe, Sinappe, Uilpa, Uspp, Fns Cisl e Fp Cgil), giovedì 19 e venerdì 20 ottobre, davanti al carcere di Mammagialla. Chiedono "dignità e rispetto, compromesso - affermano - da carenze di organico con 120 unità in meno, sovraffollamento detentivo del 156%, cattive condizioni di lavoro e di sicurezza, continue aggressioni subite, carente gestione della direzione negli ultimi anni e dalla disconoscenza dei problemi da parte del provveditore regionale dell'amministrazione penitenziaria".

"Le carenze di organico inferiore del 40% - entrano nel dettaglio i sindacati - impediscono di gestire una popolazione detenuta di 630 presenze (156% in più), ponendoci nelle cattive condizioni di lavoro e sicurezza e con continue aggressioni da parte dei detenuti, sempre più violenti, con ferimenti e prognosi importanti". Le sei sigle lamentano "un'assenza dell'amministrazione penitenziaria in tutti i livelli, anche per una carente gestione della direzione negli ultimi anni, nell'assumere provvedimenti a tutela della polizia penitenziaria".

"Per questi motivi - ricordano i sindacati - già da circa un mese abbiamo indetto lo stato di agitazione, senza alcun cenno da parte dell'amministrazione penitenziaria, tranne una risposta assurda del provveditore regionale che contesta alcune inesattezze che dimostrano la disconoscenza della situazione di Mammagialla, costringendoci a dover assumere un'ulteriore posizione scendendo in piazza davanti ai cancelli del carcere il prossimo 19 e 20 ottobre". Infine l'appello: "Chiediamo alle autorità pubbliche cittadine di intervenire a sostegno di questa vertenza sindacale", concludono le sigle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mammagialla, la penitenziaria protesta davanti al carcere: "Subiamo aggressioni continue e lavoriamo in cattive condizioni"

ViterboToday è in caricamento