rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
LICEO LINGUISTICO / Nepi

"Ragazzo disabile in una classe pollaio con più di 30 alunni, è un'offesa alla dignità"

Il sindaco Franco Vita scrive a ufficio scolastico e ministero e si dice pronto a ricorrere al Tar qualora fosse confermato l'accorpamento delle classi

Disposto l’accorpamento delle tre classi sezioni al liceo linguistico di Nepi. Il sindaco Franco Vita e l’assessore alla pubblica istruzione, Giulia Perugini, scrivono indignati agli uffici di competenza per opporsi alle “classi pollaio”.

“Insieme all’assessore alla pubblica istruzione, Giulia Perugini, ho predisposto una lettera inviata all’ufficio scolastico regionale nelle sedi di Viterbo e di Roma, nonché al ministero della Pubblica istruzione - ha raccontato sui suoi profili social il primo cittadino – contenente una decisa contestazione per l’accorpamento delle tre classi del liceo linguistico con sede sul territorio comunale. Abbiamo confermato le motivazioni espresse dal dirigente scolastico ed abbiamo espresso il nostro stupore e lo sconcerto per quanto deciso”.

A destare la rabbia e la preoccupazione di Vita sarebbe la presenza di una delicata situazione di un alunno, che si troverebbe ad essere inserito in una classe di 30 alunni secondo quanto poi riportato dal sindaco.

“Abbiamo allegato le firme delle petizioni dei genitori, nonché il certificato della Asl in merito alla disabilità grave di un alunno che andrebbe ad inserirsi in una classe pollaio di 30 alunni e forse di più - prosegue il primo cittadino - Abbiamo sostenuto che una simile decisione è un’offesa alla dignità di una persona affetta da grave disabilità. Nè ci siamo esonerati di assicurare all’ufficio scolastico regionale che il comune di Nepi, in caso di risposta negativa, è disponibile a presentare ricorso al tribunale amministrativo schierandosi apertamente a favore delle famiglie”.

A conclusione di quanto affermato Vita ha fatto sapere che nei prossimi giorni sarà sua premura comunicare alla cittadinanza la risposta degli uffici competenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ragazzo disabile in una classe pollaio con più di 30 alunni, è un'offesa alla dignità"

ViterboToday è in caricamento