rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
provincia Gallese

Lega: "No all'accoglienza indiscriminata a Gallese, è un piccolo borgo e gli abitanti devono sentirsi sicuri"

La posizione del coordinatore comunale Giampaolo Vaccari e dei consiglieri Bruno Lattanzi Bruno ed Edoardo Ciocchetti

Accoglienza a Gallese, intervengono il coordinatore comunale della Lega, Giampaolo Vaccari, e i consiglieri di minoranza Bruno Lattanzi Bruno ed Edoardo Ciocchetti.

"Alcuni giorni fa - ricostruiscono - sui social è stato pubblicato da Gallese Futuro un post riguardante il senso di comunità. Hanno spiegato cosa significhi senso di comunità. Noi non ne avevamo bisogno. Lo sappiamo. Loro non mancano, velatamente, di dire che c’è qualcuno che usa pretestuosamente tale argomenti per avere uno scontro politico. Addirittura si parla di un richiamo alle armi alla volontà di forze che vogliono immettere odio tra i cittadini. Ci sembra di assistere a una sorte di giochetti e insinuazioni".

I leghisti esplicitano la loro posizione. "Per quanto ci riguarda - affermano -, teniamo a puntualizzare che noi non siamo contro l’accoglienza, ma certamente non siamo favorevoli a una accoglienza indiscriminata. Gallese è un piccolo borgo e gli abitanti debbono continuare a sentirsi sicuri. Sembrerebbe che a Gallese siano state già accolte persone. E visto che l’amministrazione ha deciso di far parte dei comuni accoglienti, senza passare per il consiglio comunale (atto non dovuto, ma di massima espressione di democrazia e trasparenza), sarebbe corretto che la stessa si occupi in tal modo anche della sicurezza dei suoi cittadini".

"Vorremmo chiarezza - concludono Vaccari, Lattanzi e Ciocchetti - e, dunque, ci piacerebbe sapere da parte degli amministratori chi siano i sovversivi che cercano di dividere la popolazione, altrimenti dovremmo pensare che si stia tirando un sasso per poi nascondere la mano. Anche questo è comunità e inclusione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega: "No all'accoglienza indiscriminata a Gallese, è un piccolo borgo e gli abitanti devono sentirsi sicuri"

ViterboToday è in caricamento