rotate-mobile
provincia Castiglione in Teverina

Carabiniere prende a schiaffi un 30enne: "Stronzo a chi?". Doppia indagine sul maresciallo | VIDEO

Lo schiaffone immortalato dalle telecamere di sorveglianza installate fuori all'abitazione del giovane a Castiglione in Teverina. Accertamenti sul militare sia da parte della procura che dell'Arma che ha avviato un esame disciplinare

Prima uno schiaffo in faccia che gli ha fatto volare via gli occhiali, poi la minaccia di un trattamento sanitario obbligatorio, secondo le accuse. È la denuncia di Michael Abatecola, un 32enne di Castiglione in Teverina, comune in provincia di Viterbo, che accusa Fabio Ceccarelli, maresciallo dei carabinieri e comandante della stazione. Tutto è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza installate all'esterno dell'abitazione del giovane. Ora sul caso sta indagando la procura di Viterbo, mentre l'Arma ha avviato un esame disciplinare nei confronti del maresciallo per valutare eventuali provvedimenti.

Tutto quello che si sa finora sulla vicenda, in attesa che vengano effettuati gli accertamenti necessari, emerge da un video che il 32enne ha allegato alla sua querela presentata negli uffici del commissariato di Orvieto, in provincia di Terni, chiedendo che il militare venga sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento e alla sospensione dal servizio. Michael Abatecola ha sporto denuncia il 16 agosto scorso, allegando come prova proprio il video della telecamera della sua abitazione che ritrae il militare e il momento dello schiaffo.

Il VIDEO del carabiniere che prende a schiaffi un 30enne durante un controllo

Due giorni prima, il 14 agosto, ha raccontato Abatecola, una vicina, 70enne, a suo dire infastidita dalla musica ad alto volume che proveniva da casa del 32enne, dopo averlo invitato ad abbassare l'audio ha chiamato i carabinieri. Quando la pattuglia è intervenuta in via Oscura 6, l'uomo avrebbe risposto male ai militari facendogli notare che era un conoscente del maresciallo Ceccarelli e che aveva anche il suo numero di cellulare, tanto da chiamarlo in quel momento e di farlo intervenire. Quando il sottufficiale è arrivato, e appena il 32enne gli ha aperto la porta, lo ha schiaffeggiato tanto da fargli volare gli occhiali. "A chi hai dato dello stronzo? - chiede al ragazzo - Chi è che hai insultato, con chi ce l'avevi?". E poi alza le mani, schiaffeggiandolo e concludendo: "Portatelo in caserma", rivolgendosi ai due militari che sono con lui.

Nella denuncia del 32enne si ipotizzano vari reati, dalle lesioni personali allo stalking. Sempre secondo il giovane, il maresciallo sarebbe poi tornato con un'infermiera e un medico del dipartimento di salute mentale di Montefiascone, con l'intenzione di sottoporlo a un Tso, un trattamento sanitario obbligatorio. Altra scena che sarebbe stata ripresa dalla videocamera dell'abitazione e allegata alla denuncia del 32enne, a quattro giorni di distanza dallo schiaffo.

Il procuratore capo di Viterbo, Paolo Auriemma, ha aperto un fascicolo assegnato al sostituto Eliana Dolce, che coordina le indagini. Mentre l'Arma ha avviato un esame disciplinare e quello della posizione d'impiego. "Fermo restando i provvedimenti che saranno adottati dall'autorità giudiziaria, l'Arma dei carabinieri ha già avviato un rigoroso esame disciplinare, tenuto conto che quanto accaduto è contrario ai canoni professionali e comportamentali dell'istituzione. Contestualmente è stato avviato l'esame della posizione d'impiego".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere prende a schiaffi un 30enne: "Stronzo a chi?". Doppia indagine sul maresciallo | VIDEO

ViterboToday è in caricamento