rotate-mobile
OMICIDIO ALLE SALINE / Tarquinia

Sconto di pena per l'uomo che ha ucciso il prof Dario Angeletti

Ridotta in appello la condanna a Claudio Cesaris per l'omicidio alle Saline di Tarquinia

Sconto di pena per l'uomo che ha ucciso il professor Dario Angeletti. Il processo di secondo grado a Claudio Cesaris si è concluso con una riduzione della condanna grazie al concordato in appello richiesto dalla difesa del 70enne. Dai 25 anni e 2 mesi di reclusione inflitti dalla corte di assise di Roma (clicca qui per le motivazioni della sentenza) ai 21 anni e mezzo ottenuti oggi.

Inalterati, invece, i risarcimenti da quantificare in sede civile: 600mila euro la provvisionale per la moglie e i due figli della vittima (200mila ciascuno), 140mila euro per le due sorelle (70mila euro ciascuno) e 25mila per l'Università della Tuscia. Angeletti, biologo marino di 53 anni, era docente Unitus.

È stato ucciso il 7 dicembre 2021 in un parcheggio alle Saline di Tarquinia da Cesaris, tecnico di laboratorio in pensione, che lo avrebbe odiato perché collega e amico della ricercatrice universitaria che lo aveva lasciato. Da luglio il 70enne si trova ai domiciliari a casa della sorella, in provincia di Milano, per motivi di salute. Dopo la sentenza d'appello, però, potrebbe tornare in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto di pena per l'uomo che ha ucciso il prof Dario Angeletti

ViterboToday è in caricamento