rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
provincia

Movida sul litorale, stretta della polizia: denunce per droga, avvisi orali del questore e rimpatri

Bilancio dell'attività della questura a Tarquinia e Montalto di Castro: controllate 482 persone e 241 veicoli nel weekend

Verifiche, pattugliamenti e posti di controllo. L'attività, che si inquadra nell'ambito di un ampio dispositivo di sicurezza predisposto dal questore di Viterbo per incrementare la percezione di sicurezza e la fiducia dei cittadini, nei giorni scorsi ha riguardato il centro del capoluogo e il litorale viterbese in occasione della maggiore presenza di persone che caratterizza il periodo estivo.

A Tarquinia Lido e Montalto Marina i servizi ad alto impatto, predisposti per l'intera stagione estiva, sono stati attuati nelle giornate di venerdì, sabato e domenica e hanno visto impegnati gli uomini del commissariato di Tarquinia, della polizia stradale e del reparto Prevenzione crimine. Nel fine settimana e, in particolare, nelle ore serali e notturne sono state perlustrate soprattutto le aree delle due cittadine balneari interessate dalla "movida".

Complessivamente nel corso delle attività gli operatori della polizia di stato fanno effettuato diversi posti di controllo procedendo all'identificazione di 482 persone, tra cui svariate con precedenti penali e 69 straniere, al controllo di 241 veicoli e alla contestazione di nove infrazioni al codice della strada.

Nell'ambito dell'intensificazione dei servizi, inoltre, due cittadini stranieri sono stati denunciati dal personale della squadra mobile e del commissariato di Tarquinia per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, mentre un italiano è stato segnalato per possesso di droga alla prefettura di Viterbo. 

Il questore, a conclusione delle relative attività istruttorie svolte dalla divisione Anticrimine, ha emesso tre provvedimenti di avviso orale nei confronti di altrettanti cittadini italiani "responsabili - riporta la questura - di reiterati comportamenti penalmente rilevanti avvenuti a Montalto di Castro", mentre sono state due le persone sottoposte alla misura di prevenzione del rimpatrio al luogo di residenza con divieto di ritorno nel comune di Montalto di Castro per tre anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida sul litorale, stretta della polizia: denunce per droga, avvisi orali del questore e rimpatri

ViterboToday è in caricamento