rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
IL LUTTO / Nepi

È morto Diego Polani, il mental coach dei campioni di nuoto

Psicologo dello sport di Nepi, era iscritto all'Anpi del paese: "Sempre impegnato a contrastare dolore e infelicità tra gli esseri umani"

È morto Diego Polani, psicologo del lavoro e dello sport di Nepi. Aveva 66 anni ed era anche mental coach di campioni del nuoto di fondo e di atleti di altre discipline, vicepresidente della Federazione italiana psicologia dello sport e professore di Psicologia dello sport all'Università europea di Roma. 

Specializzato in psicoterapia cognitivo-comportamentale e psicologia dello sport, era nato a Genova il 24 settembre del 1958 e ha collaborato con la Federazione italiana nuoto in diverse vesti: sia come docente per il settore Istruzione tecnica sia come psicologo delle squadre nazionali di nuoto di fondo.

"La maggior parte dei tuoi 66 anni - scrive la Fin in un messaggio di cordoglio - li hai condivisi con la Federazione italiana nuoto. Gli ultimi soprattutto con il settore Istruzione tecnica, di cui sei stato tra i principali e migliori docenti. Ti sei avvicinato all'acqua da ragazzo come tuffatore, da adulto prima come psicologo della squadra azzurra di nuoto in acque libere e successivamente di molti altri atleti delle discipline acquatiche. Ci mancherai caro Diego, come mancherai alle tue due bambine Gaia e Fiore, che sono diventate due bellissime ragazze di 16 e 13 anni, che portavi sempre con te in piscina e ovunque andavi. Adesso puoi riabbracciare mamma Giovanna e papà Roberto che ti aspettano tra le nuvole".

Il padre è stato il primo italiano ad aver ricoperto incarichi internazionali nell'ambito del nuoto sincronizzato in Len e Fina. La madre, Giovanna Caretti, è stata tra i primi giudici del nuoto sincronizzato italiano e di tuffi e molto attiva nel favorire la pratica del nuoto sincronizzato tra i disabili.

Polani è morto martedì scorso, 9 aprile. Era iscritto e componente del direttivo della sezione Anpi "Emilio  Sugoni" di Nepi. "La notizia - afferma Anpi Nepi - ha lasciato di sorpresa e sgomenti tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Abbiamo perso un amico sincero e prezioso, un compagno con il quale abbiamo condiviso tante iniziative e momenti di impegno sociale e civile per l'affermazione dei valori dell'antifascismo e della costituzione. Diego era una persona buona, gentile, sempre impegnata, anche professionalmente, a ridurre, a contrastare dolore e infelicità tra gli esseri umani e pronta a battersi per la giustizia e la democrazia in ogni circostanza e in ogni dove. Ci mancherà moltissimo e lo ricorderemo sempre con affetto, amicizia e stima. Lo ricorderemo anche durante le celebrazioni del prossimo 25 aprile portandolo ad esempio di figura di umana e professionale a tutti i cittadini e ai più giovani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Diego Polani, il mental coach dei campioni di nuoto

ViterboToday è in caricamento