rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
provincia Montefiascone

Montefiascone: 500 ragazzi in piazza per parlare di diritti, adolescenza e bullismo

Evento "Viva l'Italia - Giovani e colori" organizzato da comune, carabinieri e Juppiter

Cinquecento studenti di ogni età tutti insieme in piazza per gridare “Viva l’Italia!”. Una folla giovane e festosa, questa mattina, ha riempito il centro di Montefiascone per l’evento “Viva l’Italia - Giovani e colori”, organizzato da comune di Montefiascone, arma dei carabinieri e Juppiter.

La manifestazione rientra nella serie di incontri di Juppiter per far avvicinare i ragazzi alla costituzione italiana, legge fondamentale dello stato, che nel 2023 ha compiuto 75 anni.

Evento Juppiter Viva l'Italia a Montefiascone

Appuntamento alle 9 in piazza Vittorio Emanuele per parlare di diritti e doveri dei cittadini, in un linguaggio vicino a bambini e ragazzi, fatto di musica e contenuti multimediali. Riflettori puntati anche su altri temi, come l’adolescenza e il bullismo. Al brano Il Guerriero di Marco Mengoni e al monologo dell’attrice Paola Cortellesi è stato affidato il tema del bullismo, ma anche della capacità di ognuno di trovare forza dentro se stesso per reagire.

Evento Juppiter Viva l'Italia a Montefiascone-5

Non è mancato il momento del gioco, come la challenge sulla costituzione, forme di stato e di governo e presidente: uno dei filmati proiettati conteneva infatti un discorso ai giovani del capo dello stato Sergio Mattarella.

Presenti gli studenti delle scuole del distretto, tutti in t-shirt bianca con striature tricolore, come sempre negli appuntamenti di Juppiter dedicati alla costituzione, con tanto di hashtag per i social #lemagliebianche. Sulle t-shirt uno slogan da completare secondo la propria creatività: “Viva l’Italia che è…”. E i ragazzi si sono sbizzarriti a pensare ed esprimere cosa rappresenti per loro il proprio paese.

Evento Juppiet Viva l'Italia a Montefiascone

Tra gli altri, hanno partecipato anche il tenente colonnello Rosario Masdea per il comando provinciale della guardia di finanza, il colonnello Gianpaolo Rapposelli comandante del terzo reggimento Reos, le dirigenti degli istituti scolastici del distretto Vt1 e Manuela Oliviero, direttrice del distretto sanitario di Montefiascone.

Evento Juppiter Viva l'Italia a Montefiascone-2

“Sono 30 anni - ha detto il presidente di Juppiter Salvatore Regoli - che giriamo l’Italia con i ragazzi speciali e gli adolescenti avendo la fortuna di incontrare luoghi come questi in cui dentro alla meraviglia della natura, in uno dei crocevia della via Francigena, ci siano degli incontri che danno significato alla nostra carovana. Oggi eravamo più di 600”.

Il comandante Antonino Zangla e Salvatore Rigoli

Il maggiore Antonino Zangla, comandante della compagnia carabinieri di Montefiascone, che ha voluto questa iniziativa: “È bellissimo vedere tutti i sindaci e le dirigenti scolastiche del distretto insieme per abbracciare i ragazzi speciali e i giovani delle scuole. Ho fiducia che possa diventare un appuntamento fisso per unire il territorio”.

Giulia De Santis

La sindaca di Montefiascone Giulia De Santis, emozionata, si è rivolta ai giovani studenti: "Voi siete i custodi della costituzione e dei suoi principi. Le istituzioni e le associazioni, come Juppiter, vi sono vicine per mantenere vivi questi valori che i padri costituenti ci hanno affidato”.

Evento Juppiter Viva l'Italia a Montefiascone-4

Al termine della festa tutti i rappresentanti istituzionali sono saliti sul palco insieme ai ragazzi speciali e ai giovani atleti di Juppiter sport. Un colpo d’occhio veramente toccante e significativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montefiascone: 500 ragazzi in piazza per parlare di diritti, adolescenza e bullismo

ViterboToday è in caricamento