rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
provincia Bassano Romano

Gaia, la 16enne morta dopo essere stata investita: "Ingiusto, era pronta a riprendere gli studi"

Da Bassano Romano il ricordo di Gaia Punzi, la studentessa morta cinque mesi dopo essere stata investita davanti a scuola

"Gaia era pronta a riprendere con entusiasmo gli studi, la sua morte è ingiusta". Il sindaco di Bassano Romano, Emanuele Maggi, a nome dell'amministrazione comunale e di tutta comunità in un messaggio "si stringono in un affettuoso abbraccio alla famiglia della giovane studentessa del liceo venuta a mancare inaspettatamente nella giornata di ieri".

Gaia Punzi, di Bracciano ma frequentate l'istituto Meucci di Bassano, è morta cinque mesi dopo l'incidente del 10 marzo scorso, pochi giorni prima che compiesse 16 anni. Scesa dal pullman in prossimità della scuola per entrare in classe, poco prima delle 8 è stata travolta da un'auto in via San Vincenzo. Il tutto è accaduto davanti agli occhi di molti studenti e genitori, con l'automobilista che si è subito fermato a prestare soccorso.

La 16enne è poi stata presa in carico dal personale sanitario del 118 che l'ha trasportata in eliambulanza al policlinico Gemelli di Roma in codice rosso. Le sue condizioni di salute sono apparse subito critiche. Dopo cinque mesi di cure e riabilitazione è morta.

"A seguito del terribile incidente stradale di cui era stata vittima lo scorso marzo - scrive Maggi -, Gaia aveva intrapreso e ormai quasi completato un lungo percorso di recupero. Fonti interne al liceo riferiscono che era pronta a riprendere con entusiasmo gli studi in vista dell'ormai prossimo avvio del nuovo anno scolastico. La notizia della sua prematura e ingiusta scomparsa ha sconvolto tutti. Che la terra ti sia lieve, cara Gaia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaia, la 16enne morta dopo essere stata investita: "Ingiusto, era pronta a riprendere gli studi"

ViterboToday è in caricamento