rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
INCIDENTE SUL LAVORO / Capranica

Schiacciato dall'escavatore, Giorgio Calcagni muore a 40 anni

Intervento di 118 e carabinieri a Vico Matrino, frazione di Capranica

Muore schiacciato dall'escavatore mentre è al lavoro. La tragedia nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 14,30 di martedì 4 giugno, a Vico Matrino, frazione di Capranica. La vittima è Giorgio Calcagni, 40enne, subito soccorso dal personale del 118 giunto sul posto una volta lanciato l'allarme. Ma per l'operaio, nonostante le lunghe manovre di rianimazione dei sanitari, non c'è stato nulla da fare. Le cause e la dinamica della tragedia sono ancora in fase di accertamento e approfondimento: se ne stanno occupando i carabinieri.

Non è escluso che nelle prossime ore il pm di turno possa disporre l'autopsia sulla salma di Calcagni, che per questo è stata messa e resta a disposizione dell'autorità giudiziaria. Il 40enne lascia la moglie e una figlia di 14 anni. Molto conosciuto, apprezzato e benvoluto, viene pianto da due comunità: quella di Capranica, di cui era originario e dove è avvenuta la tragedia mentre era al lavoro, e quella di Bassano Romano dove viveva con la famiglia. Shock e incredulità per la morte così improvvisa e prematura di Calcagni, per tutti gli amici semplicemente "Pennetta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiacciato dall'escavatore, Giorgio Calcagni muore a 40 anni

ViterboToday è in caricamento