rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
COMUNITÀ IN LUTTO / Vignanello

È morta la maestra Giovanna Benedetti: "La sua grande umanità l'ha resa speciale"

Il Comune di Vignanello ricorda l'insegnante, di Canepina, che per anni si è seduta alla cattedra della scuola Falcone e Borsellino

È morta la maestra Maria Giovanna Benedetti. Due le comunità in lutto: Canepina, di cui era originaria, e Vignanello dove ha insegnato. All'istituto comprensivo Falcone e Borsellino, dove è stata apprezzata e stimata da generazioni di alunni e dai loro genitori.

"Ha saputo conquistare - commenta l'amministrazione comunale di Vignanello - l'affetto e la stima della comunità vignanellese. I suoi molti alunni hanno appreso con dispiacere la notizia della sua scomparsa, perché Giovanna amava il suo lavoro che ha sempre svolto con professionalità e dedizione. Il suo ottimismo e la sua grande umanità facevano di lei una maestra speciale. La ricorderemo sempre come una donna cordiale, disponibile e propositiva con tutti, che sapeva affrontare le giornate di lavoro con il sorriso sulla bocca".

La maestra Giovanna era in pensione da qualche anno. "Era suo desiderio - ricorda il Comune di Vignanello - dedicarsi a tante attività e soprattutto fare la nonna a tempo pieno ma si è trovata a fronteggiare fin da subito una malattia che ha combattuto fino alla fine, con molto coraggio".

"Grazie maestra Giovanna - conclude l'amministrazione comunale di Vignanello - per aver dimostrato che si può insegnare ed educare con il metodo della dolcezza e siamo certi che resterai nella memoria dei tuoi alunni di tutte le età".

I funerali si sono svolti oggi pomeriggio, mercoledì 17 aprile, nella chiesa di Santa Maria Assunta a Canepina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta la maestra Giovanna Benedetti: "La sua grande umanità l'ha resa speciale"

ViterboToday è in caricamento