INFRASTRUTTURE

Un milione di euro per le strade della Tuscia, 500mila per l'incrocio tra Cimina e Sutrina: tutti gli interventi

Tre le opere previste per la provincia di Viterbo: lavori entro dieci mesi, al via in estate

Oltre un milione di euro per le strade della Tuscia. Un finanziamento regionale che rientra nel programma di opere pubbliche deliberato dalla giunta presieduta da Francesco Rocca. Per tutto il Lazio è prevista un'assegnazione di risorse pari a 5 milioni 850mila euro per l'annualità 2024 per un totale di quindici interventi, di cui tre nella provincia di Viterbo. "La delibera - spiegano dalla Pisana - segue quella già approvata durante la giunta del 14 febbraio e affida all'azienda regionale Astral l'attuazione degli interventi compresi nel piano. La partecipata della Regione Lazio gestirà direttamente le opere finanziate, rispettando il tempo di dieci mesi per l'esecuzione dei lavori di quattordici interventi e quindici mesi per la messa in sicurezza della strada regionale Tangenziale dei Castelli".

Gli interventi sulle strade della Tuscia

Le quindici opere riguarderanno la manutenzione straordinaria, la messa in sicurezza e il rifacimento della pavimentazione stradale. Tre quelle previste per la Tuscia per un totale di un milione e 50mila euro. La metà, ossia 500mila euro, va per la regolarizzazione del pericoloso incrocio tra la strada provinciale 1 Cimina e la Sutrina nel territorio del comune di Nepi. Assegnati 300mila euro, invece, per il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica orizzontale e verticale sul primo tronco della provinciale 4 Dogana nei comuni di Tarquinia e Tuscania. Infine, 250mila euro per il rifacimento della pavimentazione sulla provinciale 150 Magliano Sabina nei comuni di Orte e Gallese.

Oltre 5mln per le strade del Lazio: gli interventi

La maggior parte degli interventi, ossia quattro, nella provincia di Latina per 950mila euro. Tre, come nella Tuscia, a Roma (un milione 850mila euro) e Rieti (un milione 100mila euro). Due, invece, per la provincia di Frosinone pari a un finanziamento di 900mila euro. È quanto prevede quanto deliberato dalla giunta regionale su proposta degli assessori Giancarlo Righini e Manuela Rinaldi.

Le reazioni

"Con questo provvedimento - dichiara Righini - prende ufficialmente il via il piano regionale delle opere pubbliche previste nel 2024. Un investimento importante che segnerà un punto di svolta per le province del Lazio e avrà decisive ricadute economiche per tutti i settori a partire dal turismo, compreso quello enogastronomico. Aver stabilito tempi certi per il completamento delle opere rappresenta, inoltre, un grande punto di svolta perché permetterà alle amministrazioni locali di poter programmare a loro volta politiche di sviluppo e piani di investimenti, sapendo che potranno contare sull'efficienza e sulla vicinanza dell'amministrazione regionale".

Commenta l'assessora Rinaldi: "Interventi necessari che ci permettono di avviare i primi lavori previsti dal piano della rete viaria regionale. Una delibera che ci mette in condizione di trasferire ad Astral le risorse necessarie per dare al via ai cantieri nelle province. Puntiamo alla sicurezza della rete stradale regionale, mettendo in condizione di sicurezza i cittadini. Grazie all'impegno dei tecnici regionali e della partecipata Astral, i lavori inizieranno con la bella stagione per permettere una lavorazione a regola d'arte con condizioni di temperature e di sicurezza ottimali. Quello approvato dalla giunta Rocca è l'ennesimo passo di buona amministrazione compiuto per il bene dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un milione di euro per le strade della Tuscia, 500mila per l'incrocio tra Cimina e Sutrina: tutti gli interventi
ViterboToday è in caricamento