rotate-mobile
LA CITTÀ CHE CAMBIA / Vitorchiano

Al via i lavori per il nuovo polo dell'infanzia di Vitorchiano

Iniziate le opere di allestimento del cantiere in località Pallone

Al via i lavori per il nuovo polo dell'infanzia di Vitorchiano. Nei giorni scorsi, sono iniziate le opere di allestimento del cantiere in località Pallone. Della struttura se ne è parlato anche nell'ultimo consiglio comunale, che si è tenuto ieri, giovedì 29 marzo, quando l'assise presieduta da Giuseppe Santini ha nuovamente approvato gli allegati al bilancio di previsione 2024-2026 per il loro successivo inserimento nella banca dati della pubblica amministrazione e approvato le variazioni necessarie affinché il bilancio rispecchi le reali necessità da affrontare.

L'assessora al bilancio Ester Ielmoni ha illustrato la delibera con cui sono state riposizionate le quote distribuite sulle diverse annualità e relative ad alcuni progetti finanziati in seno al Pnrr, come la digitalizzazione dell'amministrazione e, appunto, la realizzazione del polo dell'infanzia partita da alcuni giorni in località Pallone. Inoltre, ulteriori piccole variazioni hanno interessato le spese legali e la "cassa" a seguito della variazione delle regole per la gestione della "cassa vincolata".

"La seduta - aggiunge il Comune di Vitorchiano - è terminata con un importante chiarimento relativo alla falsa notizia, pare diffusa anche tramite un video circolato in rete, su presunti lavori al sistema idrico pagati dall'ente al posto di Talete. Una falsità smentita con decisione, documenti alla mano, dall'assessore ai lavori pubblici Federico Cruciani che, rivolgendosi a tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza, ha chiesto e condiviso la necessità di difendere sempre il Comune di Vitorchiano e il corretto lavoro degli uffici da chiunque lo diffami senza ragione raccontando fatti non veri".

Il Comune entra nel merito. "Nel caso specifico si parla di recenti liquidazioni di spese relative al servizio idrico ma relative a incarichi e lavori del 2022, peraltro già ampiamente discussi e illustrati durante i consigli comunali del 27 maggio 2022 richiesto dalla minoranza, assegnati nella primavera del 2022, quando il servizio idrico era ancora comunale, e avviati entro lo stesso anno".

"Infine - conclude il Comune - l'amministrazione ha confermato e chiarito che l'ente non ha sottoscritto alcuna quota/azione della società Talete che la Regione Lazio ha purtroppo imposto come gestore del servizio idrico con il commissariamento fatto nel 2022 dopo aver ricevuto la lettera del ministero della Transizione ecologica di procedere in tal senso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i lavori per il nuovo polo dell'infanzia di Vitorchiano

ViterboToday è in caricamento