rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
LUTTO NELLO SPORT / Marta

È morto Lorenzo Gasperini, grande sportivo e storico presidente della Lega navale del lago di Bolsena

Nato a Gallese 87 anni fa, viveva a Marta dove domani saranno celebrati i funerali. La delegazione locale della Lni: "Ha insegnato a praticare lo sport con divertimento e fair play"

Lutto nel mondo dello sport. È morto Lorenzo Gasperini, 87 anni, sportivo e storico presidente della delegazione Lago di Bolsena della Lega navale italiana. "Soltanto una brutta malattia è riuscita a domare l'energia che fino all'ultimo ha dimostrato mantenere - sottolinea la delegazione locale della Lni -. Pochi come lui hanno interpretato il senso dilettantistico dello sport. È stato un ottimo tiratore a volo e, soprattutto, un innamorato ed esperto degli sport dell'acqua".

Nato a Gallese, Gasperini viveva a Marta, sulle sponde del lago di Bolsena. È morto ieri, lunedì 11 marzo. È stato un valido dirigente e organizzatore di eventi sportivi. Ed è stato grazie alla sua esperienza di dirigente e alla conoscenza dello sport motonautico che è diventato vicepresidente della Federazione motonautica italiana, quindi responsabile di zona della Fim. "In tale veste - ricorda la Fni Lago di Bolsena - resta memorabile l'organizzazione dell'europeo Classe F2 a Marta, nonché l'assistenza al Team Victory Classe 1 offshore che teneva sessioni invernali a Marta in vista della stagione di gare estive. Memorabile il suo impegno nella cura logistica del raid aereo del velivolo "Città di Marta" per il volo dall'Italia a Capo nord, in Norvegia".

"Soprattutto - prosegue la Fni locale - resta da ricordare che sino all'ultimo è stato presidente della delegazione Lago di Bolsena della Lega navale italiana. Ha contribuito a mantenere viva l'intera struttura sociale mediante l'organizzazione di gite sul lago ed eventi conviviali e, mediante il Centro istruzione nautica della delegazione, ha curato la preparazione dei candidati a conseguire la patente nautica. Importante il suo impegno per l'avviamento allo sport della vela dei disabili e la collaborazione con gli Scout nautici i quali, per suo interessamento, ottennero un'area di campeggio nei pressi della sponda lacustre di San Lorenzo Nuovo".

Un'intensa vita sportiva quella di Gasperini, che l'ha visto socio del club di Viterbo del Panathlon international, spesso relatore di conferenze di argomento nautico. "La sua vitalità, il suo altruismo, la sua bonomia e il suo ottimismo restano memorabili - conclude la Lni Lago di Bolsena -. Lorenzo Gasperini ci mancherà. Ha dato un esempio di come si debba praticare lo sport come divertimento, senza scopo di guadagno ma solo con il rispetto delle regole, quindi con il fair play, che non sempre è oggi presente in tutti".

Gasperini lascia due figli, un maschio e una femmina, e i nipoti. I funerali sono stati fissati per le 11 di domani, mercoledì 13 marzo, nella chiesa della Santissima collegiata a Marta.

Tutta la Lega navale italiana piange la sua scomparsa e, attraverso il presidente nazionale Donato Marzano, lo ricorda come "un pilastro della comunità locale, appassionato socio della Lega navale italiana e per decenni animatore di attività nautiche, culturali e sociali nelle acque del lago di Bolsena".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Lorenzo Gasperini, grande sportivo e storico presidente della Lega navale del lago di Bolsena

ViterboToday è in caricamento