rotate-mobile
PROVINCIA / Vetralla

Cucina da incubo in un ristorante di Vetralla: muffa, ruggine, sudiciume e 150 chili di carne e pesce mal conservati

L'attività è stata sospesa dai carabinieri del Nas, che durante i controlli hanno fatto scattare complessivamente 3mila euro di sanzioni

Controlli dei carabinieri del Nas contro le "cucine da incubo" dei ristoranti della provincia di Viterbo: "Rilevate numerose criticità". Complessivamente sono stati sequestrati e distrutti alimenti per circa 11mila euro ed elevate sanzioni amministrative per un totale di 3mila euro.

In un ristorante di Vetralla i militari per la tutela della salute hanno trovato "cospicua di muffa e scrostature in pareti e soffitti soprattutto nel locale della cucina, le attrezzature utilizzate per le preparazioni alimentari presentavano sporcizia non rimossa da tempo, le celle frigo e i frigoriferi erano sporchi e presentavano ruggine diffusa su vari ripiani e guarnizioni non idonee nonché l'assenza di sistema di rilevamento della temperatura, il pavimento era insudiciato da pregressa sporcizia, non era presente locale adibito a spogliatoio e mancava il servizio igienico destinato al personale".

Mal conserati anche 150 chili di carne e pesce. "Prodotti alimentari congelati - spiegano i Nas - detenuti in cattivo stato di conservazione, a causa delle inidonee condizioni igieniche e ambientali, destinati alla somministrazione al pubblico". Il cibo è stato sottoposto a sequestro penale mentre l'attività, previa segnalazione alla Asl, è stata immediatamente sospesa.

Controlli dei carabinieri del Nucleo antisofisticazione e sanità anche a Civita Castellana e Faleria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucina da incubo in un ristorante di Vetralla: muffa, ruggine, sudiciume e 150 chili di carne e pesce mal conservati

ViterboToday è in caricamento