rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
AD MAIORA / Montefiascone

Disarmò l'uomo che stava sparando ai suoi colleghi, va in pensione il carabiniere Nazario Bernardini

Il luogotenente e comandante nel Norm di Montefiascone lascia il servizio attivo: con l'Arma un matrimonio lungo 40 anni

Il carabiniere Nazario Bernardini va in pensione. Il luogotenente carica speciale lascia, per raggiunti limiti di età, il servizio attivo nell'Arma e il comando del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Montefiascone. Dopo 40 anni nelle fila della Benemerita, oggi, martedì 9 aprile, è stato l'ultimo giorno in servizio permanente effettivo dopo una vita spesa al servizio della cittadinanza.

La carriera

Arruolato nel 1984 come carabiniere effettivo, ha svolto il primo servizio alla stazione carabinieri di Roma Trionfale. Successivamente ha superato il concorso e frequentato il biennio all'allora Scuola sottufficiali dei carabinieri. Promosso vicebrigadiere, ha prestato servizio alla stazione carabinieri di Iglesias (Cagliari) e poi è diventato capo equipaggio radiomobile del Norm della stessa compagnia. A fine 1992 viene destinato alla compagnia carabinieri di Montefiascone come addetto all'aliquota operativa del Norm e successivamente diventa comandante del Norm, che ha retto dal 12 dicembre 2023.

Risultati e riconoscimenti

Bernardini si è distinto per il suo costante impegno e l'attaccamento incondizionato all'istituzione, che hanno contribuito a renderlo particolarmente apprezzato dalla popolazione, dai superiori e colleghi, che in lui hanno trovato un solido punto di riferimento.

Nel corso della carriera ha conseguito importanti risultati in rilevanti attività investigative volte al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, alla criminalità organizzata e allo sfruttamento della prostituzione, distinguendosi durante un intervento, cui ha partecipato libero dal servizio, dove ha disarmato un uomo che stava esplodendo diversi colpi di fucile contro alcuni colleghi. Tale sagacia gli è stata riconosciuta, nel tempo, con il conferimento di due encomi e di un elogio. Il sottufficiale è, inoltre, insignito della Croce d'oro con torre, quale riconoscimento degli anni di servizio, e del Nastrino di merito per l'impegno profuso durante la pandemia da Coronavirus.

Friano: "Bernardini onesto servitore dello stato"

Sposato e padre di un figlio, nei giorni scorsi è stato ricevuto dal comandante della Legione carabinieri Lazio, il generale di divisione Andrea Taurelli Salimbeni, che a nome dell'Arma lo ha ringraziato per l'opera profusa, augurandogli i più gratificanti auspici per il futuro. Tra le espressioni di apprezzamento a Bernardini anche quelle dei suoi diretti superiori. Il comandante provinciale Massimo Friano, durante il saluto al comando provinciale, ha dichiarato: "Oggi ci lascia per sopraggiunti limiti di età un onesto e silenzioso servitore dello Stato che nel corso degli anni, con diuturno impegno, ha contribuito alla sicurezza di questa provincia. Al luogotenente carica speciale Nazario Bernardini voglio formulare il mio più sentito ringraziamento per la sua dedizione in tutti questi anni di servizio. Ai cittadini voglio testimoniare come egli abbia incarnato quell'insieme di valori volti al servizio della collettività che costituiscono l'essenza stessa dell'Arma dei carabinieri!".

Colusso: "È stato un sicuro punto di riferimento"

Il comandante della compagnia di Montefiascone Stefano Colusso: "Per il servizio reso in favore della cittadinanza e per il generoso e non comune impegno profuso, il luogotenente carica speciale Nazario Bernardini è stato riconosciuto unanimemente come un sicuro punto di riferimento per tutto il personale dell'Arma dei carabinieri operante sul territorio dell'alta Tuscia. Si è sempre distinto per la sua generosa disponibilità e la sua silenziosa e costante presenza. Le sue doti professionali e la vasta esperienza investigativa hanno dato un determinante apporto nel garantire alla comunità sicurezza e legalità. Sentiremo tutti la mancanza del professionista e dell'uomo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disarmò l'uomo che stava sparando ai suoi colleghi, va in pensione il carabiniere Nazario Bernardini

ViterboToday è in caricamento