rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
provincia Tarquinia

Scoperti ricca villa romana, rara tomba etrusca e scarico di fornace arcaica: Tarquinia continua a lasciare a bocca aperta

Nuovo rinvenimento durante le indagini preventive alla costruzione di un impianto fotovoltaico. La Soprintendenza: "Riportati alla luce contesti archeologici molto diversi tra loro" | FOTO

Tarquinia continua a lasciare a bocca aperta. Dopo la necropoli d'epoca imperiale con 57 tombe e bellissimi corredi, sono stati "riportati alla luce - svela la Soprintendenza - quattro contesti archeologici molto diversi tra loro". Comprendono un butto di età romana, una piccola area sepolcrale, uno scarico di fornace arcaica e una "rara" sepoltura con corredo etrusco-geometrico. E non è finita qui. "Nel 2023 - riporta la Soprintendenza - è stato rinvenuto un quinto contesto che comprende una ricca villa romana e diversi butti".

Nuove scoperte archeologiche Tarquinia (2)

Le scoperte sono state fatte in località Pian d'Arcione, "a seguito - sottolinea la Soprintendenza - delle indagini archeologiche preventive effettuate nel 2022 e finalizzate alla costruzione di un impianto fotovoltaico: l'Enel Green Power "Piani della marina"".

Nuove scoperte archeologiche Tarquinia (3)

"I primi tre contesti - spiega la Soprintendenza -, situati nelle vicinanze del tracciato dell'Aurelia e con molta probabilità pertinenti alle strutture di età romana rilevate ai lati del suo asse, sono relativi a un butto di età romana di II secolo dopo Cristo, a una piccola area sepolcrale di I-III secolo dopo Cristo e a uno scarico di fornace arcaica di metà III secolo avanti Cristo. Nella quarta area, una sepoltura con corredo etrusco-geometrico di metà VII secolo avanti Cristo, ha arricchito un periodo non molto documentato nel territorio di Tarquinia".

Nuove scoperte archeologiche Tarquinia (4)

Ma c'è anche un quinto contesto, rinvenuto nel corso del 2023 e databile tra età repubblicana e III/IV secolo dopo Cristo. "È ancora quasi tutto da indagare - evidenzia la Soprintendenza -. Comprende una ricca villa romana e diversi butti che hanno già restituito materiale anche integro e molto interessante. Le future indagini chiariranno in modo definitivo la "natura" di tutti i manufatti presenti nell'area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti ricca villa romana, rara tomba etrusca e scarico di fornace arcaica: Tarquinia continua a lasciare a bocca aperta

ViterboToday è in caricamento