rotate-mobile
provincia

Omicidio Bramucci, al via il processo per cognata e killer: in tre davanti alla corte di assise

Sabrina Bacchio, Lucio La Pietra e Tonino Bacci questa mattina davanti ai giudici togati e popolari del tribunale di Viterbo

Omicidio di Salvatore Bramucci, al via il processo per la cognata e i due killer. Sabrina Bacchio, Lucio La Pietra e Tonino Bacci questa mattina compariranno davanti alla corte di assise del tribunale di Viterbo per la prima udienza.

Elisabetta e Sabrina Bacchio-2

I tre, per i quali il pm Massimiliano Siddi ha chiesto e ottenuto dalla gip Rita Cialoni il giudizio immediato, sono in carcere dall'anno scorso. Arrestati dai carabinieri poche settimane dopo l'agguato del 7 agosto 2022 in cui Bramucci, 58 anni, è stato ucciso dopo essere stato freddato a colpi di pistola mentre stava finendo di scontare ai domiciliari una condanna per usura ed estorsione.

Oltre che di omicidio volontario, in concorso e premeditato, La Pietra e Bacci sono imputati anche di detenzione illegale di armi. La cognata Sabrina Bacchio, invece, è ritenuta la mente e pianificatrice del delitto insieme alla sorella, nonché moglie della vittima, Elisabetta. Quest'ultima è in carcere da un mese, dal 26 settembre scorso.

Soriano nel Cimino - Omicidio Salvatore Bramucci - Tonino Bacci e Lucio La Pietra

Quattro le persone offese che possono costituirsi parte civile al processo: i tre figli di Bramucci, di 36, 20 e 18 anni, e il fratello 61enne.

Quattro anche gli indagati a piede libero per l'omicidio. Dan Constantin Pomirleanu, compagno di Sabrina Bacchio, Alessio Pizzuti, Fabio Buti e Ismail Memeti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Bramucci, al via il processo per cognata e killer: in tre davanti alla corte di assise

ViterboToday è in caricamento