rotate-mobile
provincia Acquapendente

LA CITTÀ CHE CAMBIA | Ad Acquapendente una nuova palestra e cambia il mercato, a Torre Alfina un parcheggio per bus e camper

Le principali delibere dell'ultimo consiglio comunale

"Via libera alla nuova palestra per il liceo scientifico e Ipsia Leonardo da Vinci, al nuovo parcheggio per autobus e camper a Torre Alfina, ad alcune integrazioni al regolamento per il mercato settimanale, all'adesione all'associazione italiana Città della ceramica e al rinnovo della convenzione per il Sistema museale territoriale del lago di Bolsena (Simulabo)". Il comune di Acquapendente rende note le principali delibere del consiglio comunale del 4 marzo, "votate - aggiunge - da tutta l'assemblea con le sole astensioni di due consiglieri di minoranza".

Per quanto riguarda la palestra scolastica, il comune ha dato l'autorizzazione alla provincia di Viterbo, ente competente per le scuole secondarie superiori, alla realizzazione del nuovo impianto che sorgerà in via Carducci e sarà dotato di uno spazio all'aperto e di un accesso indipendente, in previsione di un utilizzo in orario non scolastico, oltre che di un blocco spogliatoi e servizi igienici a norma e di una struttura architettonica comprensiva di pareti vetrate per favorire l'accesso di luce naturale.

Nella frazione di Torre Alfina, invece, "si procederà - fa sapere il comune - all'acquisizione di un'area di circa 5mila 600 metri quadrati da adibire a parcheggio per autobus e camper. Una necessità, anche in seguito all'acquisizione da parte del comune del bosco monumentale del Sasseto e in previsione di un aumento dei flussi turistici, per eliminare il transito di tali mezzi all'interno del centro abitato, contribuendo a migliorarne la vivibilità e la fruibilità".

Il consiglio comunale ha approvato, inoltre, l'adesione all'associazione italiana Città della ceramica, il cui riconoscimento formale era arrivato lo scorso dicembre da parte del Consiglio nazionale ceramico, organo di tutela che fa capo al ministero delle Imprese e del made in Italy. "Un traguardo importante - commenta il comune - raggiunto grazie alla presentazione del dossier avvenuto nella precedente legislatura con l'aiuto di Archeo Acquapendente e Cna, per promuovere e valorizzare una secolare tradizione che costituisce un'autentica espressione dell'identità del territorio, già testimoniata, tra l'altro, dalla sezione ceramica nel Museo della città, da un evento come la Fiera delle campanelle e da una significativa presenza di imprese artigiane e atelier che mantengono vivo il dialogo tra passato e contemporaneità".

Via libera anche per il rinnovo della convenzione e del regolamento per il funzionamento del comitato scientifico del Sistema museale territoriale del lago di Bolsena, che vede Acquapendente far parte della rete che dal 2000 riunisce anche i comuni di Bagnoregio, Bolsena, Castiglione in Teverina, Cellere, Farnese, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Montefiascone e Valentano al fine di esercitare insieme la valorizzazione e la tutela dei beni culturali di un'area culturalmente omogenea.

Deliberate anche alcune modifiche al regolamento del commercio su aree pubbliche, in particolare relative alla ridefinizione o soppressione di alcuni posteggi del mercato settimanale del venerdì nelle piazze Fabrizio, Oberdan e Sauro, "con l'obiettivo - informa il comune - di garantire migliore accessibilità, anche ai mezzi di soccorso, più sicurezza alla viabilità veicolare e pedonale e un maggior distanziamento tra un posteggio e l'altro a vantaggio delle esigenze igienico-sanitarie. Inoltre, se la Fiera di mezzo maggio cade di domenica, verrà spostata al venerdì precedente, con soppressione del mercato settimanale".

Infine, il consiglio comunale ha espresso voto positivo alla sdemanializzazione di due porzioni di strade comunali (Sacrestia e Torre Alfina-Castel Giorgio in località Predio Fontana), "tratti - spiega il comune - ormai inservibili e privi di interesse pubblico, accogliendo le richieste effettuate da privati e da una società agricola. Tali aree passano dal demanio al patrimonio comunale e saranno cedute in permuta ai richiedenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LA CITTÀ CHE CAMBIA | Ad Acquapendente una nuova palestra e cambia il mercato, a Torre Alfina un parcheggio per bus e camper

ViterboToday è in caricamento