rotate-mobile
ARRESTO PER SPACCIO / Canino

Pusher arrestato a Canino durante la sagra: aveva 33 dosi di cocaina in casa, era sorvegliato dai carabinieri da tempo

L'uomo era oggetto di indagini da parte dei militari della stazione di Canino e la procura di Viterbo aveva emesso un mandato di perquisizione dell'abitazione

E' un pusher di 42 anni, l'uomo arrestato domenica 7 aprile a Canino durante la sagra dell'asparago. Già da tempo l'uomo era finito sotto la lente dei carabinieri della stazione di Canino perchè sospettato di essere uno spacciatore molto attivo in zona e per questo era stato oggetto di indagine da parte della locale stazione. durante la quale erano stati raccolti numerosi indizi tali da portare ad un decreto di perquisizione spiccato dalla procura di Viterbo che aveva coordinato le indagini. Il magrebino fermato per strada, tuttavia, ha negato di abitare in quell’abitazione, pur in presenza di chiare evidenze che stesse mentendo. Per questo motivo, i carabinieri hanno richiesto l’intervento dei vigili del distaccamento di Gradoli, che prima con il piede di porco e poi con un divaricatore sono riusciti ad aprire la porta di casa.

Arresto a Canino - vigili del fuoco

Durante la perquisizione dei locali, i carabinieri hanno rinvenuto, ben nascoste in un barattolo di vetro, 33 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso totale di 26 grammi circa, materiale per il confezionamento ed il taglio dello stupefacente, nonchè la somma di 200 euro circa, provento dello spaccio, il tutto repertato e sequestrato. Se immesse sul mercato, le 33 dosi avrebbero garantito un guadagno di oltre tre mila euro. Il 42enne, dopo la convalida dell’arresto, è stato tradotto presso l’abitazione di un familiare a Canino agli arresti domiciliari. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher arrestato a Canino durante la sagra: aveva 33 dosi di cocaina in casa, era sorvegliato dai carabinieri da tempo

ViterboToday è in caricamento