rotate-mobile
provincia

Sviluppo dell'Etruria meridionale, un milione di euro per valorizzare dieci comuni della Tuscia

Gli enti hanno 4 mesi di tempo per presentare i progetti

Non vuole rimanere solo sulla carta il progetto per la valorizzazione dell’Etruria meridionale, un’iniziativa promossa dalla Regione e che coinvolge 16 comuni del Lazio. La giunta regionale, su proposta dell’assessore per lo sviluppo economico, commercio e artigianato, ha approvato una delibera con la quale sono stati ripartiti i fondi destinati a ogni singolo ente. La palla, adesso, passa quindi ai comuni che dovranno spendere delle cifre che, in alcuni casi, sono piuttosto ingenti.

Piano straordinario per l’Etruria meridionale

A fine settembre 2022, veniva approvata la legge regionale con la quale si dava vita ad un piano straordinario per la valorizzazione dei comuni di Civitavecchia, Tarquinia, Montalto di Castro, Tuscania, Monte Romano, Tolfa, Allumiere, Canale Monterano, Manziana, Bracciano, Anguillara Sabazia, Trevignano, Cerveteri, Ladispoli e Fiumicino. Con lo stanziamento di circa 3 milioni di euro nel biennio 2022/2023, la Pisana ha posto l’obiettivo di realizzare un sistema integrato di sviluppo del territorio, in grado di coniugare il patrimonio archeologico, storico, artistico, culturale e ambientale con le opportunità di crescita economica e occupazionale.

I fondi stanziati

Su un totale di 3 milioni e 100mila euro previsti per il piano, ben 500mila euro, praticamente un sesto dell’intero fondo, sono stati destinati al comune di Fiumicino. Del resto, insieme a quello di Civitavecchia (289mila euro), città al centro di una politica di rinnovamento energetico e di abbandono del carbone, Fiumicino rappresenta uno dei centri più grandi ed importanti tra quelli coinvolti nel piano straordinario. Inoltre, tra gli obiettivi del piano straordinario c’è potenziamento della rete viaria di collegamento tra il porto di Civitavecchia e l’aeroporto internazionale di Roma-Fiumicino “Leonardo da Vinci” con i comuni dell’Etruria meridionale. Al terzo posto di questa speciale classifica c’è il comune di Tarquinia, che riceverà 281mila euro, seguito dai comuni di Cerveteri (268mila), Ladispoli (202mila), Tuscania (193mila).

I fondi per la Tuscia

In provincia di Viterbo va quasi un milione di euro: 976mila euro. Così ripartiti: 281mila 117 euro a Tarquinia, 72mila 93euro a Monte Romano, 193mila euro a Tuscania, 181mila 323 euro a Montalto di Castro, 32mila 532 a Barbarano Romano, 82mila 987 a Blera, 48mila 803 euro a Bassano Romano, 31mila euro a Oriolo Romano, 42mila 823 euro a Vejano, 9mila 346 euro a Villa San Giovanni in Tuscia.

fondi etruria meridionale

I tempi

I comuni beneficiari avranno 4 mesi di tempo per presentare i progetti che intendono realizzare, tenendo sempre in considerazione degli obiettivi del piano per l’Etruria meridionale. In seguito, la direzione regionale per lo sviluppo economico le attività produttive e la ricerca, verificherà i progetti e provvederà ad erogare un’anticipazione agli enti beneficiari dell’importo massimo, pari al 35% delle risorse assegnate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sviluppo dell'Etruria meridionale, un milione di euro per valorizzare dieci comuni della Tuscia

ViterboToday è in caricamento