rotate-mobile
provincia

Acquapendente, riportata all'antico splendore la meridiana del vescovo del XVII secolo

I lavori all'orologio solare sono stati condotti dal restauratore Mariano Marziali e dagli architetti Renzo Chiovelli e Vania Rocchi

A pochi giorni dalla restituzione alla chiesa di San Francesco, ad Acquapendente, del crocefisso ligneo del Marani da parte dei restauratori del dipartimento Dibaf dell'Università della Tuscia, il restauratore locale Mariano Marziali termina i lavori della meridiana del vescovo.

L'orologio solare è stato realizzato dopo il 1650, quando fu acquistato palazzo Oliva per adibirlo a episcopio e si rese necessario uno strumento di misurazione che si potesse nitidamente vedere dalle finestre dall'allora palazzo vescovile, oggi Museo della città civico e
diocesano.

Il progetto di recupero è stato realizzato dagli architetti Renzo Chiovelli e Vania Rocchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquapendente, riportata all'antico splendore la meridiana del vescovo del XVII secolo

ViterboToday è in caricamento