rotate-mobile
provincia Fabrica di Roma

Scoperta unica nell'antica città di Falerii Novi: affresco con il volto del dio Ermes | FOTO

Scoperta archeologica sensazionale del professore e studioso Giancarlo Costa in un antico ipogeo. Presente anche un'epigrafe in latino da decifrare

Scoperta archeologica sensazionale, unica e inaspettata nell'antica città romana di Falerii Novi, a Fabrica di Roma. Sulle pareti di un antico ipogeo sono state trovate, dal professor Giancarlo Costa, studioso di storia locale, alcune decorazioni pittoriche su sfondo rosso conservate nel tempo. In una nicchia sul fondo, quella più interessante.

Affresco dio Ermes Falerii Novi

Costa ha individuato un volto maschile con un copricapo con piccole ali azzurre e delle scritte in latino. Pochi dubbi per lui. Su quell'affresco, purtroppo in parte scomparso, c'è il busto del dio Ermes (Mercurio, nella mitologia romana) con il caratteristico elmetto alato. Ermes era ritenuto il messaggero degli dei, ma anche colui che accompagnava le anime dei defunti verso l'Ade.

Un altro simbolo con cui la divinità viene rappresentato è il caduceo, il bastone alato con due serpenti attorcigliati intorno. Ma qui manca, forse perché era stato collocato nella parte che è andata perduta. Ora resta da decifrare l'epigrafe realizzata accanto e sotto la figura di Ermes. Inoltre, non è esclusa la presenza di un'altra divinità in quanto nell'affresco compare una seconda ala. 

Affresco dio Ermes Falerii Novi

"Un affresco unico - commenta Costa -, soprattutto per il contesto in cui è stato realizzato. Sembrerebbe addirittura che non sia citato neanche nella carta archeologica pubblicata da Cozza, Pasqui, Mengarelli e Gamurrini nel 1881. Che dire, non ci sono parole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta unica nell'antica città di Falerii Novi: affresco con il volto del dio Ermes | FOTO

ViterboToday è in caricamento