rotate-mobile
CRONACA / Montalto di Castro

Montalto Marina, piante di marijuana "stese" tra gli alberi per farle essiccare prima

Per i carabinieri sarebbero stati ricavati "cinque chili di dosi da spacciare per il ponte dei morti"

Cinque chili di marijuana sequestrati dai carabinieri di Montalto di Castro durante un'operazione per il contrasto dello spaccio di stupefacenti. Erano nascosti tra la folta vegetazione in località Marina.

I militari hanno trovato delle piante di marijuana, ritenute "frutto di una coltivazione clandestina", appese a più rami in modo che si mimetizzassero con le foglie così da renderne più difficile il ritrovamento da parte delle forze dell'ordine. Questa operazione, inoltre, avrebbe garantito anche una efficace ventilazione naturale che stava velocizzando l’eliminazione della parte umida della pianta.

Una volta essiccata, e dopo ulteriori processi di lavorazione e suddivisione in dosi, sarebbe stata ottenuta la marijuana da immettere probabilmente sul mercato del litorale Viterbese durante il fine settimana e per il ponte dei morti, fruttando agli autori della coltivazione, che i carabinieri stanno cercando di individuare, una cospicua somma di denaro.

Durante questi controlli antidroga, tre ragazzi sono stati segnalati alla prefettura di Viterbo perché trovati "in possesso di una modica quantità di stupefacente per uso personale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montalto Marina, piante di marijuana "stese" tra gli alberi per farle essiccare prima

ViterboToday è in caricamento