rotate-mobile
provincia Fabrica di Roma

Folle gioco in strada a Fabrica di Roma: ragazzini si buttano davanti alle auto in corsa

Segnalazioni su quella che potrebbe essere una sfida social, che mette a rischio la vita di giovani e automobilisti. Il sindaco Claudio Ricci: "Mancano i controlli in famiglia"

Folle gioco in strada a Fabrica di Roma. Un gruppo di ragazzini si butta davanti alle auto, "divertendosi" a ostacolarle durante il loro transito. L'ultimo episodio risale a qualche giorno fa ed è stato registrato, e immortalato con immagini, nei pressi della rotatoria di via Madonna della Stradella. Erano circa le 18,30, quindi già con il buio, quando è ancora più difficile notare ostacoli sulla strada. Soprattutto improvvisi.

Il Comune di Fabrica di Roma parla di "anormale quotidianità, maleducazione e pericolosità". Il sindaco Claudio Ricci: "Difficile commentare un'immagine come questa. Tutti bravi e buoni in casa, ma forse è proprio lì che bisognerebbe saper cogliere le tracce, o anche i cosiddetti segnali deboli, di comportamenti da "branco". Magari ogni tanto li potremmo cercare, ad esempio, nei loro cellulari?".

Quanto avvenuto a Fabrica, e che ha visto protagonista un gruppetto di minorenni di età compresa tra le scuole medie e primi anni delle superiori, potrebbe trattarsi di una challenge: una sorta di sfida diffusa, appunto, tra i giovani e i giovanissimi. In gergo la chiamano "Planking challenge": dall'inglese "plank", che vuol dire "tavola", ma anche "asse" o "semiasse" riferito alle auto.

La challenge funziona proprio così: i ragazzi stanno fermi a bordo strada, poi si buttano in mezzo alla carreggiata quando arriva un veicolo, rischiando la vita. Ma il rischio non è solo per la loro incolumità, ma anche per quella degli altri: brusche frenate e sterzate improvvise, infatti, potrebbero provocare anche un incidente. Per ora, fortunatamente, nessuno si sarebbe fatto male. Ma quanto durerà ancora?

Nei giorni scorsi, come detto, segnalazioni sono arrivate da via Madonna della Stradella a Fabrica. Ma un anno fa, nella vicina Castel Sant'Elia, sempre per una sfida social, adolescenti si sdraiavano sull'asfalto in attesa delle auto in corsa. Per quella challenge i carabinieri sono riusciti a identificare i minorenni e a sanzionare i genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle gioco in strada a Fabrica di Roma: ragazzini si buttano davanti alle auto in corsa

ViterboToday è in caricamento