rotate-mobile
provincia Vitorchiano

Dal belvedere alla valle, otto statue di peperoni disseminate per Vitorchiano: di cosa si tratta | FOTO

Lavori degli allievi dell'Accademia di belle arti di Roma realizzate durante il Simposio internazionale di scultura su peperino

Sono state inaugurate a Vitorchiano le opere realizzate dagli allievi della scuola di scultura dell'Accademia di belle arti di Roma nell'ambito del Simposio internazionale di scultura su peperino dal 2 giugno al 16 luglio. I lavori sono stati installati lungo un percorso che parte da largo Padre Ettore Salimbeni, dove è il belvedere del Moai, snodandosi nella sottostante valle delle Sculture e in vari sentieri naturalistici della zona. A fare da guida, in occasione della giornata inaugurale, la scultrice e professoressa Oriana Impei, curatrice del workshop, nonché autrice di ulteriori opere insieme allo scultore Giancarlo Lepore, testimonial dell'iniziativa, affiancate a quelle degli allievi.

Il Simposio internazionale di scultura su peperino è stato promosso dall'Accademia di belle arti di Roma e dal Comune di Vitorchiano con lo scopo di valorizzare il paesaggio locale attraverso la tipica pietra vulcanica dell'area viterbese e che oggi è un'importante risorsa per Vitorchiano. L'iniziativa ha riproposto l'idea del simposio di scultura realizzato per la prima volta nel 1990 e al quale partecipò la stessa Oriana Impei.

GALLERY | Sculture in peperino a Vitorchiano

All'evento di luglio, comprensivo di mostra, workshop e convegno, hanno partecipato due ospiti d'eccezione: l'artista giapponese Yoshin Ogata e Giancarlo Lepore, scultore e già docente all'Accademia di belle arti di Urbino. Alcune opere dei due artisti, oltre che di Impei, sono state esposte nella torre comunale, mentre i bozzetti scultorei degli allievi hanno trovato posto nella Locanda Sant'Agnese.

Hanno partecipato all'inaugurazione delle opere e alla consegna degli attestati ai loro autori il sindaco di Vitorchiano Ruggero Grassotti, l'assessore alla cultura Gian Paolo Arieti, il consigliere delegato al turismo Alessandro Vagnoni, la curatrice Oriana Impei e imprenditori del settore del peperino di Vitorchiano.

Il sindaco Grassotti ha ringraziato gli allievi dell'Accademia e la professoressa Impei per l'impegno profuso che ha consentito la realizzazione di otto opere che renderanno ancora più affascinanti i percorsi naturalistici del territorio e ha annunciato che si sta già lavorando per l'edizione 2024 con nuove sorprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal belvedere alla valle, otto statue di peperoni disseminate per Vitorchiano: di cosa si tratta | FOTO

ViterboToday è in caricamento