rotate-mobile
provincia Montalto di Castro

Massimo Ghini, Leo Gullotta e Debora Caprioglio sul palco del Lea Padovani. La sindaca: "Cartellone di altissimo spessore"

A Montalto di Castro si avvicina l'inizio della nuova stagione teatrale. Dal 26 ottobre aperta la campagna abbonamenti

Tutto pronto per la nuova stagione del teatro Lea Padovani a Montalto di Castro. Da novembre prossimo ad aprile 2024 promette di emozionare e intrattenere il pubblico con una varietà di proposte tra prosa, danza e spettacoli per le famiglie. Il cartellone ha molto nomi di spicco come Massimo Ghini, Paolo Ruffini, Vanessa Gravina, Alessandro Haber, Paolo Triestino, Valeria Monetti, Leo Gullotta, Debora Caprioglio, Corrado Tedeschi, Francesca Chillemi e molti altri talentuosi attori e performer.

"Il teatro Lea Padovani – dichiara la sindaca Emanuela Socciarelli – rappresenta un fiore all'occhiello del nostro territorio e punto di riferimento per i paesi limitrofi. Da fedele abbonata posso affermare con piacere che anche quest’anno assisteremo a una rassegna di altissimo spessore. La nuova stagione è stata in parte realizzata grazie a un finanziamento ottenuto dalla Regione Lazio, alla quale vanno i ringraziamenti di tutta l'amministrazione. È doveroso inoltre ringraziare l'Atcl, che da anni collabora con il Comune di Montalto per la realizzazione di un cartellone di grande qualità".

Aggiunge il delegato al Turismo Emanuele Miralli: "Sono molto soddisfatto di questa nuova stagione che porterà in scena molti dei più celebri attori del panorama artistico nazionale. Il teatro rappresenta una ricchezza per il nostro territorio e in quanto tale va valorizzata anche con la scelta di spettacoli che possano avvicinare sempre più persone sfruttandone le potenzialità culturali, turistiche e sociali".

Il cartellone del teatro Lea Padovani

Si inizia il 19 novembre con il giallo. "Testimone d'accusa": una delle opere più intriganti di Agatha Christie con una straordinaria Vanessa Gravina, che in questo testo si supera in quanto a colpi di scena e ragionamenti diabolici.

Il primo appuntamento della rassegna per le famiglie "A teatro con mamma e papà" è per l'8 dicembre con "Bentornato Babbo Natale", una nuova appassionante avventura in forma di musical della fondazione Aida in cui si ritroverà Babbo Natale e tutti i suoi amici.

Andrea Palotto firma la regia di "La vita è un attico", una commedia di Antonello Costa riconosciuta per la spiccata verve comica e una inconfondibile lettura ironica del quotidiano che saprà intrattenere il pubblico. Appuntamento il 10 dicembre.

Torna Giuliana De Sio con un grande Alessandro Haber. Il 23 dicembre con "La signora del martedì": un testo intriso di torbida sensualità ma anche di dolcezza e di grazia, arricchito da un'ironia elegante e tagliente che produce leggerezza e sorriso.

Nel periodo natalizio confermato l'appuntamento con "Natale in danza", lo stage di danza intensivo che vedrà tanti giovani aspiranti ballerini accanto ai grandi professionisti provenienti dalle più grandi scuole di danza.

Il 6 gennaio Leo Gullotta e Fabio Grossi vanno in scena con un nuovo spettacolo dal titolo “In ogni vita la pioggia deve cadere”, che racconta la storia di una vita. La vita di due persone che vivono assieme e che si amano.

"Il mago di Oz" del 14 gennaio ripropone il capolavoro di Frank L. Baum ripensato e realizzato attraverso diverse tecniche di espressione: corpo, immagini e colori nella tradizione e fantasia del teatro Ragazzi di Fantateatro. Lo spettacolo affronta con delicatezza e poesia il tema dell'amicizia.

Il 24 febbraio saliranno sul palco del Lea Padovani Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio con "Plaza Suite" di Neil Simon. I due protagonisti interpretano tre coppie diverse, in tre situazioni diverse in una suite, la stessa, di un hotel considerato come l'olimpo: la dimora degli dei. Dietro il puro e alto divertimento assicurato dalle commedie di Simon c'è sempre la dura verità della vita.

Dal famoso film "Quasi amici" di Eric Toledano e Oliver Nakache l'omonimo spettacolo approda al teatro il primo marzo con Massimo Ghini e Paolo Ruffini: una brillante commedia incentrata sulla diversità sociale e sull'amicizia, che riesce a sbocciare nonostante tutto.

Il 3 marzo "Malefici" di Fondazione Aida chiude la rassegna "A teatro con mamma e papà". Com’erano, da bambini, i cattivi delle fiabe? E perché sono diventati così? Un inedito Vergassola drammaturgo svela l’arcano. Adatto a bambini dai 4 anni in su, lo spettacolo non vuole giustificare i celebri antagonisti delle fiabe per le loro azioni ma nemmeno darle per scontate. I protagonisti sono la regina cattiva, il Gran visir, la strega del mare e il lupo delle fiabe.

"Il giocattolaio" di Gardner Mckay con Francesca Chillemi e Kabir Tavani chiuderà la stagione in abbonamento il 13 aprile: un thriller psicologico claustrofobico ricco di tensione e suspance in cui si susseguono colpi di scena a ritmo serrato che costringono lo spettatore a seguire tutta la vicenda col fiato sospeso.

Il 25 aprile la stagione teatrale chiuderà con l'energia e il talento dei ballerini del "Dance to the music," la gara coreografica di hip hop che torna a grande richiesta al teatro Lea Padovani dopo il successo delle precedenti edizioni.

Abbonamenti teatro Lea Padovani

Dal 26 ottobre al 17 novembre è aperta la campagna abbonamenti. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio Turismo, eventi, teatro al numero 0766 870115.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massimo Ghini, Leo Gullotta e Debora Caprioglio sul palco del Lea Padovani. La sindaca: "Cartellone di altissimo spessore"

ViterboToday è in caricamento