rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
TRADIZIONI MAREMMANE / Canino

Bagno di folla per il Palio di San Clemente a Canino

Soddisfatto il sindaco: "Questo è il segnale che se una comunità è unita e partecipe si possono fare grandi cose"

Si sono dati battaglia fino all’ultima corsa i cavalli mezzosangue e i loro fantini lungo la via centrale del borgo di Canino per lo storico Palio di San Clemente. Un’edizione organizzata in grande stile, quella che lo scorso week end ha riempito di visitatori le vie del paese e ha visto sfilare un gran numero di autorità civili, militari e religiose. Numerosi i sindaci arrivati dai comuni della provincia che insieme al Presidente della Provincia, Alessandro Romoli, e al sindaco di Canino Giuseppe Cesetti sabato pomeriggio hanno presenziato alla messa celebrata nella chiesa delle Collegiata dal Cardinale Angelo Comastri, vicario generale emerito di Sua Santità. Prima della celebrazione della santa messa il cardinale ha fatto visita insieme al parroco del paese, don Luca, alla casa di riposo per anziani per portare un saluto agli ospiti.

Palio San Clemente1 (2)-2-2Sabato nel pomeriggio si è tenuto il concerto delle banda del Corpo delle gendarmeria vaticana e durante la prima serata le reliquie del Santo sono state portate in processione per tutto il centro del paese.

“Sono rimasto molto soddisfatto delle celebrazioni che hanno segnato questo importante week end per la città di Canino – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Cesetti a ViterboToday – Ringrazio il Comitato San Clemente per il grosso impegno messo nelle attività di organizzazione. Questo è il segnale che se una comunità è unita e partecipe si possono fare grandi cose”.

Una tradizione sentita quella del palio, non solo per il legame che da sempre esiste tra le terre etrusche e i cavalli, ma anche per la devozione che la città di Canino ha sempre sentito per San Clemente. Sabato via Matteotti è diventata quindi una lunga distesa di sabbia e balloni di fieno e nel pomeriggio di domenica i cavalli e le scuderie si sono sfidate per conquistare il primo premio. Vincitore della manifestazione è stata la scuderia La Morgantina. Tanta emozione nel momento della premiazione che da qualche anno è diventato un memorial per Paolo Tascio, ragazzo prematuramente scomparso, membro attivo e importante del Comitato organizzativo di san Clemente.

Durante la giornata di festa gli iscritti alla scuola ippica del centro ippico Santa Lucia si sono esibiti in alcuni spettacoli equestri, tra loro anche i più piccoli che hanno confermato la grande passione per la tradizione maremmana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno di folla per il Palio di San Clemente a Canino

ViterboToday è in caricamento